Vettel, troppi problemi: "Gara iniziata male e finita male"

condivisioni
commenti
Vettel, troppi problemi:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
11 nov 2018, 20:11

Sulla Ferrari del tedesco qualcosa si è rotto fin dalla partenza e Seb non ha potuto attaccare come voleva, se non nel finale quando per provare il tutto per tutto ha montato le gomme supersoft.

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14 lotta con Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+, precede Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, e Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, pit stop
Sebastian Vettel, Ferrari, nella drivers parade

Il Gran Premio del Brasile dovrà essere messo in archivio in fretta da Sebastian Vettel, che nonostante le buone premesse si è trovato a fare i conti con una serie di difficoltà inenarrabili che lo hanno visto chiudere mestamente sesto.

I guai per il tedesco sono cominciati già prima del via, con un sensore difettoso che ha rallentato il passo della sua Ferrari SF71H non consentendogli di combattere per la vittoria, ma nemmeno per il podio.

"Certamente è stata una gara dura e non sono contento di come è andata, ho provato a dare il massimo, ma la macchina era difficile da guidare e non per colpa del blistering sulle gomme posteriori - spiega Vettel - Purtroppo sul dritto non avevo velocità, sono comunque contento che Kimi sia andato sul podio, purtroppo però abbiamo perso il Mondiale Costruttori. Insomma, era iniziata male ed è finita male".

Leggi anche:

Peccato perché il combattivo "Seb" ha provato ugualmente a farsi strada nella seconda metà della gara di Interlagos montando gomme supersoft nel finale che almeno lo hanno visto spingere e compiere sorpassi dopo che in precedenza era stato costretto a cedere il passo anche al suo compagno di squadra Räikkönen, terzo alla fine.

"La soft ha funzionato, penso però che fosse meglio la supersoft. La prima parte di gara è andata bene, la seconda invece è stata più complicata perché non capivo dov'ero, mi sono trovato Hamilton davanti, ma in generale non c'era molto da fare, anche se con le gomme nuove riuscivo ad avere più grip e ad essere un po' più competitivo".

In Sud America è arrivata anche la parola "fine" per quanto riguarda il Mondiale Costruttori, andato alla Mercedes grazie alla vittoria di Hamilton, al quale Vettel aveva già fatto i suoi complimenti in Messico.

"Quest'anno la Mercedes ha dimostrato di essere più forte di noi, non c'è molto da dire se non farle le congratulazioni".

Prossimo Articolo
Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes si è aggiudicata il titolo a Interlagos

Articolo precedente

Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes si è aggiudicata il titolo a Interlagos

Prossimo Articolo

Hamilton: "Fortunato? Assolutamente no! Se gli altri sbagliano è un problema loro!"

Hamilton: "Fortunato? Assolutamente no! Se gli altri sbagliano è un problema loro!"
Carica commenti