Vettel: tre punti di licenza e scatta la squalifica

Il pilota tedesco con la sanzione rimediata a Monza ha totalizzato 9 dei 12 punti sulla patente che fanno scattare la squalifica di un GP. Seb deve evitare ulteriori sanzioni nelle prossime tre gare: in Giappone scadrà l’infrazione commessa il 19 ottobre 2018 ad Austin.

Vettel: tre punti di licenza e scatta la squalifica

Non è un buon periodo quello che sta attraversando Sebastian Vettel. Qualche errore di troppo, un compagno di squadra rivelatosi molto scomodo, e probabilmente anche qualche dubbio sul futuro a medio e lungo termine.

In questo quadro poco incoraggiante c’è anche un altro aspetto che non si può certo considerare positivo, passato quasi inosservato all’indomani del Gran Premio d’Italia.

La sanzione rimediata a causa dell’incidente con Lance Stroll alla variante Ascari (il tedesco ha urtato la Racing Point nella manovra di rientro in pista) non si è limitata allo stop-and-go di dieci secondi, ma ha comportato anche tre punti di penalità sulla superlicenza.

Vettel è così giunto a quota nove lunghezze, e alla soglia dei dodici punti scatta un Gran Premio di squalifica.

 

La norma tiene conto delle violazioni commesse negli ultimi dodici mesi, quindi Vettel non potrà permettersi un’altra infrazione come quella di Monza, o scatterà automaticamente la squalifica. La spada di Damocle sulla licenza di Vettel si farà da parte solo dopo il Gran Premio del Giappone, ovvero quando scadrà l’infrazione commessa il 19 ottobre dello scorso anno ad Austin (eccesso di velocità in regime di bandiera rossa).

I numeri di questa speciale classifica confermano Vettel tra i più sanzionati in assoluto, visto che il tedesco da quando è stato introdotto questo regolamento ha accumulato per 24 punti di penalità, contro i 21 di Verstappen e Grosjean.

Il provvedimento di “race ban”, ovvero l’esclusione per una gara, finora è scattato solo in un’occasione nel campionato FIA Formula 2 (ad essere sospeso è stato l’indiano Mahaveer Raghunathan) a conferma che il regolamento non è eccessivamente rigido.

Nel caso di Vettel le penalità confermano una certa regolarità, ed è per questo che il ferrarista è arrivato in una zona pericolosa. Un pilota con l’esperienza ed il palmares di Seb sa bene che nelle prossime tre gare non dovrà correre rischi inutili, soprattutto nei corpo a corpo e durante regimi di bandiere gialle o rosse, perché il prezzo da pagare in caso di infrazione sarebbe clamoroso e arriverebbe in un momento della sua carriera già abbastanza delicato.

Lance Stroll, Racing Point RP19, Sebastian Vettel, Ferrari SF90 fa un testacoda
Lance Stroll, Racing Point RP19, Sebastian Vettel, Ferrari SF90 fa un testacoda
1/11

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
2/11

Foto di: Paolo Belletti

Casco di Sebastian Vettel, Ferrari
Casco di Sebastian Vettel, Ferrari
3/11

Foto di: JMD Jens Munser Designs

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
4/11

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, e Sebastian Vettel, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, e Sebastian Vettel, Ferrari
5/11

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
6/11

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
7/11

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
8/11

Foto di: Paolo Belletti

Meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
9/11

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
10/11

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari e Sebastian Vettel, Ferrari salutano il pubblico mentre salgono sul palco
Charles Leclerc, Ferrari e Sebastian Vettel, Ferrari salutano il pubblico mentre salgono sul palco
11/11

Foto di: Ferrari

condivisioni
commenti
Costa: "Dopo di me la Mercedes sarà ancora più forte"
Articolo precedente

Costa: "Dopo di me la Mercedes sarà ancora più forte"

Prossimo Articolo

Allerta aria insalubre per il GP di Singapore

Allerta aria insalubre per il GP di Singapore
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021