Vettel: "Speranze? Non so quanto realistiche possano essere"

Il tedesco porta per la prima volta in Top5 la Ferrari in Q3, ma i distacchi sono ampi e per la gara di domani rimane il fatto che la SF1000 non è all'altezza degli avversari.

Vettel: "Speranze? Non so quanto realistiche possano essere"

Per la prima volta da quando la Formula 1 è ripartita, Sebastian Vettel e la Ferrari accedono alla Q3 in Qualifica.

Il tedesco è stato il migliore delle Rosse in Ungheria piazzandosi quinto alle spalle del quartetto Mercedes (ovvero le due ufficiali di Hamilton e Bottas, più le due "rosa" della Racing Point con sopra Stroll e Perez).

Il distacco di Seb è stato ampiamente sopra il secondo, ma tutto sommato sembra che il 33enne sia soddisfatto di quanto compiuto, tenendo conto anche dell'enorme divario che la SF1000 ha rispetto alle monoposto rivali.

"Credo sia andata molto meglio rispetto ai weekend precedenti, per la prima volta abbiamo portato entrambe le macchine in Q3 e sapevamo che l'Austria non era adatta alla Ferrari, visto che si perdeva parecchio in rettilineo", commenta Vettel a Sky Sports F1 nel post-sessione.

"L'Hungaroring ha più curve e questo ci consente di recuperare, infatti la macchina mi è parsa molto meglio bilanciata. Siamo più vicini alle vetture del nostro gruppo, quindi Racing Point, Red Bull e McLaren. Questo è positivo".

Mentre resta evidente la supremazia delle Mercedes W11, dall'altra parte si può anche valutare positivamente la strategia differente del Cavallino Rampante, che in Q2 ha montato le Pirelli soft a Vettel e Charles Leclerc, dandogli così modo di partire all'attacco domani.

"Dobbiamo continuare a crescere e la cosa importante è cercare di preparare al meglio la gara di domani per giocarcela con chi ci sta accanto. Alcuni avranno mescole differenti, chi le medie, chi le morbide, per cui vedremo che tipo di lavoro riusciremo a fare".

Per altro, la pista magiara ha sempre regalato colpi di scena con Safety Car e imprevisti che hanno rimescolato le carte più volte, così come un meteo che anche oggi vedeva nuvoloni neri minacciosi nel cielo, probabilmente presenti anche per domani.

"In gara si può sempre sperare in un risultato positivo, semmai bisognerà capire se effettivamente le speranze siano realistiche. Io sono qui per correre e vincere, come tutti. Al momento non abbiamo il passo per dominare o anche solo vincere coi nostri soli mezzi".

"Le gomme saranno un fattore cruciale, noi abbiamo una strategia diversa visto che abbiamo dovuto montare le soft per passare in Q3, da lì vedremo. Credo che la gara sarà interessante anche dal punto di vista meteorologico, dobbiamo restare svegli per fare un buon lavoro".

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
6/20

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
7/20

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
Sebastian Vettel, Ferrari in conferenza stampa
8/20

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
18/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
19/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Hamilton 90esima pole in Ungheria, si risveglia la Ferrari
Articolo precedente

Hamilton 90esima pole in Ungheria, si risveglia la Ferrari

Prossimo Articolo

Leclerc: "Oggi non male. Domani ce la giochiamo con Racing Point"

Leclerc: "Oggi non male. Domani ce la giochiamo con Racing Point"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021