Vettel: "Siamo scesi in pista nel momento sbagliato"

Il tedesco è stato eliminato addirittura in Q1 e si è trovato nell'impossibilità di migliorare il suo tempo a causa del traffico trovato in pista nei minuti conclusivi del turno.

Vettel: "Siamo scesi in pista nel momento sbagliato"

Che il circuito di Monza non fosse il tracciato ideale per la SF1000 era cosa nota, ma che Sebastian Vettel non riuscisse nemmeno a superare la Q1 non era oggettivamente preventivabile.

In questo caso, però, le colpe non sono da attribuire ad una vettura poco competitiva o ad errori del pilota tedesco. Il vero motivo che è costato a Vettel la possibilità di tentare un ultimo assalto è stato il traffico folle che ha riportato alla mente quanto accaduto sempre a Monza nelle Q3 lo scorso anno.

Vettel è stato mandato in pista nei minuti conclusivi della sessione ed una volta arrivato in prossimità della Parabolica si è trovato davanti la Williams di Russell, una Red Bull (subito superata), la Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e la Renault di Ocon.

Russell, dopo essere stato sopravanzato dal tedesco, ha subito messo la propria Williams davanti alla monoposto di Vettel compromettendo ogni possibilità del quattro volte campione del mondo di migliorarsi già nel primo settore.

Vettel, consapevole dei propri parziali alti, ha così deciso di alzare bandiera bianca e non ha nemmeno chiuso il giro tornando ai box per poi lamentarsi via radio delle manovre folli compiute dai rivali.

Sbollita la rabbia Seb è giunto davanti ai microfoni di Sky Sport F1 HD per spiegare il suo punto di vista su una qualifica che l’ha visto chiudere con un modesto diciassettesimo tempo in 1’21’’151.

“Il grosso problema è stato aver trovato troppe vetture nello stesso punto del circuito. Qualche pilota ha poi iniziato a superare e là si è creato il casino”.

Charles Leclerc ha avuto la possibilità di scendere in pista per tre volte dopo che il primo giro cronometrato è stato cancellato per aver oltrepassato i limiti del tracciato alla Parabolica ed il monegasco nel secondo tentativo, in totale solitudine, è riuscito a migliorarsi per poi salire ancora in classifica in occasione dell’ultimo giro.

Vettel, invece, ha avuto a disposizione soltanto due tentativi, ma l’essere stato mandato in pista dal muretto nei minuti finali ha lasciato perplessi un po' tutti considerando l’ampiamente previsto problema traffico.

“Quando siamo usciti in pista eravamo già bloccati nel traffico e non potevamo fare più nulla. E’ stato il momento sbagliato nel quale fare uscire la vettura. E’ facile dirlo a posteriori, ma io non potevo fare nulla di diverso”.

Domani per Vettel sarà un Gran Premio di Monza da affrontare con il coltello tra i denti. Certamente il diciassettesimo posto di partenza non aiuta, ma il tedesco vuole affrontare il suo ultimo GP d’Italia da ferrarista cercando di ottenere il massimo risultato possibile.

“La gara è domani,vedremo cosa riusciremo a fare in gara ma il weekend non è ancora compromesso”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, in pit lane
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000, in pit lane
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
5/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Casco di Sebastian Vettel, per il GP d'Italia
Casco di Sebastian Vettel, per il GP d'Italia
10/22

Foto di: Reprodução

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, ai box durante le prove
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, ai box durante le prove
11/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
18/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
22/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc: "Sono dove volevo essere, il momento è duro"
Articolo precedente

Leclerc: "Sono dove volevo essere, il momento è duro"

Prossimo Articolo

Hamilton: "In Pole grazie al rischio preso alla Ascari"

Hamilton: "In Pole grazie al rischio preso alla Ascari"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021