Vettel: "Sapevamo che le Mercedes ci avrebbero doppiato"

Il tedesco ha estratto il massimo dalla sua Ferrari ed ha chiuso solamente sesto. Per Seb il doppiaggio da parte della Mercedes era cosa certa già da prima della gara.

Vettel: "Sapevamo che le Mercedes ci avrebbero doppiato"

Dopo la tremenda domenica in Stiria, quando sia Leclerc che Vettel sono entrati in contatto alla prima curva vedendosi costretti al ritiro dopo poche centinaia di metri, oggi in Ungheria entrambe le Rosse sono riuscite a vedere la bandiera a scacchi.

Questa potrebbe essere una notizia positiva, se non fosse l’unica notizia positiva di giornata. Sebastian Vettel ha chiuso al sesto posto, mentre Charles Leclerc, complice anche una scelta strategica controversa, non è riuscito a conquistare nemmeno un punto dopo aver tagliato il traguardo in undicesima posizione.

Una sconfitta netta quella patita dalla Ferrari, ma ciò che ha lasciato maggiormente perplessi sono i distacchi patiti dalla migliore SF1000 presente in classifica dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Doppiata.

Che la Mercedes W11 fosse una  vera e propria astronave si era già intuito nella prima gara in Austria, ma oggi sul circuito dell’Hungaroring la freccia nera ha mostrato tutta la sua supremazia nelle mani di Lewis Hamilton.

Vettel non si è detto sorpreso della differenza di prestazioni tra la Ferrari e la Mercedes, lanciando un segnale decisamente preoccupante.

“La prova di forza della Mercedes non è stata una sorpresa per me. Era già chiaro da prima della gara che ci avrebbero doppiato”.

Partire con la consapevolezza di essere doppiati non deve essere certamente un grande stimolo per un quattro volte campione del mondo alla sua ultima stagione in rosso. Seb, nonostante due sbavature in gara, ha estratto il massimo potenziale dalla SF1000, ma oggi un piazzamento era il massimo risultato possibile.

“E’ stata una giornata dove avrei potuto finire al massimo al quinto posto, non più in alto”.

E’ un mondiale marcato Mercedes e Seb ha voluto sottolineare come in una gara normale come quella odierna i valori in campo si sono ristabiliti.

“Siamo tornati alla normalità. La prima gara in Austria ha rappresentato una anomalia, mentre la seconda non siamo nemmeno riusciti a disputarla”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Lando Norris, McLaren MCL35, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Nicholas Latifi, Williams FW43

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Nicholas Latifi, Williams FW43
10/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16 e Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16 e Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, lascia i box

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, lascia i box
17/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Sergio Perez, Racing Point RP20

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Sergio Perez, Racing Point RP20
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Hamilton re d'Ungheria, Verstappen a podio dopo il crash!

Articolo precedente

Hamilton re d'Ungheria, Verstappen a podio dopo il crash!

Prossimo Articolo

Leclerc: "Bilanciamento OK fino a ieri, oggi no. Inspiegabile!"

Leclerc: "Bilanciamento OK fino a ieri, oggi no. Inspiegabile!"
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021