Vettel: "Sapevamo che le Mercedes ci avrebbero doppiato"

Il tedesco ha estratto il massimo dalla sua Ferrari ed ha chiuso solamente sesto. Per Seb il doppiaggio da parte della Mercedes era cosa certa già da prima della gara.

Vettel: "Sapevamo che le Mercedes ci avrebbero doppiato"

Dopo la tremenda domenica in Stiria, quando sia Leclerc che Vettel sono entrati in contatto alla prima curva vedendosi costretti al ritiro dopo poche centinaia di metri, oggi in Ungheria entrambe le Rosse sono riuscite a vedere la bandiera a scacchi.

Questa potrebbe essere una notizia positiva, se non fosse l’unica notizia positiva di giornata. Sebastian Vettel ha chiuso al sesto posto, mentre Charles Leclerc, complice anche una scelta strategica controversa, non è riuscito a conquistare nemmeno un punto dopo aver tagliato il traguardo in undicesima posizione.

Una sconfitta netta quella patita dalla Ferrari, ma ciò che ha lasciato maggiormente perplessi sono i distacchi patiti dalla migliore SF1000 presente in classifica dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Doppiata.

Che la Mercedes W11 fosse una  vera e propria astronave si era già intuito nella prima gara in Austria, ma oggi sul circuito dell’Hungaroring la freccia nera ha mostrato tutta la sua supremazia nelle mani di Lewis Hamilton.

Vettel non si è detto sorpreso della differenza di prestazioni tra la Ferrari e la Mercedes, lanciando un segnale decisamente preoccupante.

“La prova di forza della Mercedes non è stata una sorpresa per me. Era già chiaro da prima della gara che ci avrebbero doppiato”.

Partire con la consapevolezza di essere doppiati non deve essere certamente un grande stimolo per un quattro volte campione del mondo alla sua ultima stagione in rosso. Seb, nonostante due sbavature in gara, ha estratto il massimo potenziale dalla SF1000, ma oggi un piazzamento era il massimo risultato possibile.

“E’ stata una giornata dove avrei potuto finire al massimo al quinto posto, non più in alto”.

E’ un mondiale marcato Mercedes e Seb ha voluto sottolineare come in una gara normale come quella odierna i valori in campo si sono ristabiliti.

“Siamo tornati alla normalità. La prima gara in Austria ha rappresentato una anomalia, mentre la seconda non siamo nemmeno riusciti a disputarla”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Lando Norris, McLaren MCL35, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Nicholas Latifi, Williams FW43
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e Nicholas Latifi, Williams FW43
10/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16 e Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16 e Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, lascia i box
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, lascia i box
17/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Sergio Perez, Racing Point RP20
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Sergio Perez, Racing Point RP20
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Sergio Perez, Racing Point RP20
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Hamilton re d'Ungheria, Verstappen a podio dopo il crash!
Articolo precedente

Hamilton re d'Ungheria, Verstappen a podio dopo il crash!

Prossimo Articolo

Leclerc: "Bilanciamento OK fino a ieri, oggi no. Inspiegabile!"

Leclerc: "Bilanciamento OK fino a ieri, oggi no. Inspiegabile!"
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021