Vettel: "Queste cose non devono più accadere, domani sarà dura"

E' un Sebastian Vettel a muso lunghissimo quello che commenta l'amarissima esclusione in Q1 per un guasto accusato dalla sua Ferrari. Il tedesco domani partirà ultimo.

La notte di Singapore ha portato un bruttissimo incubo a Sebastian Vettel durante le qualifiche del GP di F1.

Il pilota della Ferrari è stato eliminato in Q1 a causa di un problema tecnico accusato dalla sua SF16-H e domani scatterà mestamente dall'ultima fila.

Il guasto riguarda la zona posteriore della vettura di Maranello, ma quel che ha fatto discutere è la scelta di lasciare in pista il tedesco da parte del muretto Ferrari.

"Ovviamente non sono contento. L'anno scorso ero in pole, oggi partirò ultimo - ha detto con un muso lunghissimo Vettel - Purtroppo giravo su tre ruote praticamente e non ce l'avrei mai fatta a fare un tempo per passare almeno in Q2. Non so cosa si sia rotto, dobbiamo indagare perché cose del genere non accadano più e non si verifichi anche sulla vettura del mio compagno di squadra".

"A questo punto è chiaro che domani la gara sarà molto lunga e difficile, speriamo in una safety car o qualcosa del genere per recuperare terreno. Certamente non parto dalla posizione ideale".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista