Vettel: "Portare la vettura nella finestra giusta è compito mio"

Sebastian ancora una volta mette al riparo la Ferrari dopo una brutta prestazione in qualifica: non ha trovato il set-up ideale, quindi domani scatterà solamente sesto, ma crede di avere il ritmo per saltare davanti alle Red Bull.

Sebastian Vettel era visibilmente deluso alla conclusione delle qualifiche del GP di Germania. Del resto, dopo che questa mattina si era avvicinato sensibilmente alle Mercedes, forse il pilota della Ferrari avrebbe sperato di fare qualcosa di meglio del sesto tempo, con un distacco di quasi un secondo dalla pole position di Nico Rosberg.

Ancora una volta, ai microfoni di Sky Sport F1 HD, Seb ha spiegato di non aver trovato il giusto set-up: "E' stata una sessione difficile e non sono riuscito a mettere insieme il giro. Già ieri avevo faticato con il bilanciamento, ma questa mattina avevo avuto delle sensazioni piuttosto buone. Pomeriggio però non è andata per il verso giusto, quindi dobbiamo capire perché. Ero molto contento del mio ultimo giro, ma non è stato assolutamente sufficiente".

Da grande campione però si è preso le sue responsabilità, senza volerle scaricare sulla squadra: "Ovviamente sto cercando di fare del mio meglio, ma non siamo riusciti a mettere insieme tutto. La vettura può essere veloce, ma non siamo riusciti a portarla nella giusta finestra e questo è un mio compito".

In gara, se non altro, è convinto di poter provare almeno a dare battaglia alle Red Bull: "Sono sicuro che domani saremo più competitivi, ma partiremo di nuovo un po' indietro e sarà dura superare le Red Bull, anche se come passo di gara abbiamo visto che siamo più veloci di loro. Potrebbe essere una gara interessante".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Germania
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Hockenheim
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista