Vettel: "Perdere gli ultimi minuti non ha fatto la differenza"

Il pilota della Ferrari non sembra troppo preoccupato del testacoda alla curva 2, che è stato procurato da un problema di bilanciamento di frenata che lo ha colto di sorpresa. Seb comunque professa ottimismo nonostante il gap.

Sebastian Vettel ha chiuso la prima giornata di prove del GP d'Austria facendo segnare il terzo tempo nella sessione mattutina ed il quarto in quella pomeridiana, caratterizzata da un violento acquazzone che ha tenuto tutti ai box per parecchi minuti, ma anche da un'uscita di pista alla curva 2 che gli è costata un altro paio di minuti prima della bandiera a scacchi: "Abbiamo avuto un problema con il bilanciamento della frenata e mi ha colto di sorpresa" ha spiegato Seb.

Nonostante il distacco dalle Mercedes sia parso abbastanza ampio, il tedesco della Ferrari prova a pensare positivo: "Credo che sia stata una giornata discreta, considerando anche le difficoltà che abbiamo incontrato a livello di meteo nel pomeriggio. La macchina mi ha dato buone sensazioni e non ha fatto una grossa differenza perdere gli ultimi minuti".

Quando poi gli è stato chiesto se, vista la penalità di 5 posizioni in griglia dovuta alla sostituzione del cambio, si sente pronto ad una rimonta per la gara di domenica, ha aggiunto: "Non penso di avere alternative, perché ormai le cose stanno così. Ovviamente preferirei partire cinque posizioni più avanti, però sappiamo che abbiamo questa penalizzazione ed è inutile rimuginarci".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Austria
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Red Bull Ring
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista