Vettel: "Penso che nessuno abbia cattive intenzioni"

Nonostante un weekend ricco di difficoltà, Vettel vede una Ferrari che prova a dare il massimo. Domani però scatterà decimo e con le gomme soft.

Vettel: "Penso che nessuno abbia cattive intenzioni"

Se da una parte del box c'è un Charles Leclerc che riesce a stupire con il quarto tempo, il rovescio della medaglia in casa Ferrari è il weekend nero che sta vivendo Sebastian Vettel a Silverstone.

Ieri è stato fermato subito nel primo turno di prove libere, a causa di un problema all'intercooler della sua SF1000. Nel secondo e nel terzo turno di prove libere poi ha avuto qualcosa che lo infastidiva sulla pedaliera, quindi è normale che il tedesco non sia arrivato in qualifica con il giusto feeling e si è visto.

Il quattro volte iridato è praticamente l'unico dei big che non è riuscito a passare il taglio della Q2 con le gomme medie e quindi domani al via monterà le gomme soft. Ma il suo miglior giro in Q3 è stato cancellato per essere andato oltre i limiti della pista alla Copse, quindi si dovrà anche schierare decimo.

Il bilancio quindi non poteva essere positivo quando si è presentato ai microfoni delle televisioni: "Ovviamente, non è stata una buona qualifica, credo che ci sia mancata la velocità. Non siamo riusciti a passare la Q2 con le gomme medie: pensavo che la pista fosse in condizioni peggiori, quindi ho provato ad andare prima con le soft e poi con le medie, ma non ha funzionato".

Leggi anche:

Con tutte le difficoltà che ha incontrato in questo fine settimana, Seb ha confermato di non essere riuscito a trovare il giusto feeling con la sua monoposto.

"Ho faticato a trovare il ritmo. La macchina non era troppo male, ma non era adatta a me oggi. Ho fatto fatica anche perché ieri ho fatto pochissimi giri, soprattutto in condizioni da qualifica, e stamattina non è stato semplice trovare il ritmo. Domani comunque le proverò tutte e vedremo quale sarà il risultato".

Pensando alla gara, partire con le gomme soft non è sicuramente la condizione ideale, anche perché la SF1000 non le "digerisce" troppo, ma domani proverà a fare del suo meglio. Anche perché peggio di così è difficile che possa andare.

"Guardando a domani, partire con le gomme soft non è ideale, ma la situazione è questa e dobbiamo cercare di sfruttarla al massimo. Sono relativamente fiducioso che domani andrà meglio. Non so quanto però. Non posso promettere nulla, ma non può andare peggio...".

Pur ammettendo che non è facile vivere questo momento di crisi da separato in casa, Vettel ha anche chiarito di non aver fatto cattivi pensieri di fronte alle difficoltà di questo fine settimana.

"Credo che i ragazzi stiano dando il massimo. Non credo che ci siano cattive intenzioni da parte di nessuno. Abbiamo avuto qualche problema ieri e oggi, ma dobbiamo guardare avanti e cercare di venirne fuori" ha concluso.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, alza della polvere e scintille

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, alza della polvere e scintille
1/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/16

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
8/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/16

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
16/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Verstappen sconsolato: "Le Mercedes sono troppo veloci"

Articolo precedente

Verstappen sconsolato: "Le Mercedes sono troppo veloci"

Prossimo Articolo

Mercedes gioca da sola: gli altri si sono già arresi?

Mercedes gioca da sola: gli altri si sono già arresi?
Carica commenti
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021