Vettel: "Non possiamo attenderci miracoli per il futuro"

Il tedesco ha chiuso al tredicesimo posto un Gran Premio sofferto nel quale la SF1000 ha mostrato tutte le sue lacune. Vettel predica calma, ma invita i tifosi a non illudersi per le prossime gare.

Vettel: "Non possiamo attenderci miracoli per il futuro"

L’agonia della Ferrari a Spa-Francorchamps è finita. E’ questa l’unica notizia positiva di giornata per la scuderia di Maranello in un weekend nerissimo come non si vedeva da tempo.

La SF1000 ha mostrato sullo splendido tracciato belga tutti i propri limiti (non solo di motore) e sin dal venerdì Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno lottato contro una vettura incapace di mandare in temperatura le gomme e incredibilmente lenta sui rettilinei.

Dopo la pessima qualifica terminata con il mancato passaggio in Q3, i due portacolori della Scuderia hanno chiuso la gara in tredicesima e quattordicesima posizione ed il risultato sarebbe potuto essere addirittura peggiore senza i ritiri di Sainz, Giovinazzi e Russell.

Le facce di Vettel e Leclerc a fine gara esprimevano tutta l’amarezza per un fine settimana estremamente difficile, ed il tedesco, intervistato dai microfoni di Sky Sport F1 HD, ha espresso tutta la propria frustrazione per un piazzamento indegno per un team prestigioso come la Ferrari.

“Spa è una delle piste dove la cavalleria del motore conta maggiormente e noi quest’anno fatichiamo molto ad esprimere tutta la potenza della nostra power unit. Per questa ragione era preventivabile essere indietro in classifica, ma in gara abbiamo faticato anche contro vetture che solitamente teniamo dietro come le Haas e la Alfa Romeo”.

Vettel non ha voluto puntare il dito contro nessuno all’interno del team, ma ha invitato la squadra a non disunirsi dopo un weekend che definire disastroso è riduttivo.

“C’è stato qualcosa di non chiaro e spero che possa essere qualcosa di correlato alla configurazione di questa pista, ma dobbiamo imparare la lezione di questo weekend per restare uniti e fare del nostro meglio per le prossime gare”.

“Dobbiamo però essere realisti e non possiamo aspettarci miracoli per il futuro. Il pacchetto è quello che è, non siamo forti come vorremmo ma dobbiamo guardare i lati positivi anche se per il momento non sono molti”.

Vettel ha poi spiegato di aver cercato di mettere una pezza alle carenze della SF1000 durante la corsa, ma contro una vettura palesemente in crisi oggi c’era davvero poco da fare.

“Ho provato molte cose in gara, anche a livello di guida, per aggirare i problemi della vettura ma la costante era la mancanza di velocità. Qui non puoi fare miracoli, al massimo puoi rosicchiare un paio di decimi ma nulla di più. E’ stato difficile avere un passo decente. Dobbiamo mantenere la calma e non farci prendere dalla frustrazione”.

Le difficoltà patite dalla Ferrari sui rettilinei di Spa-Francorchamps non fanno presagire nulla di buono in vista del prossimo appuntamento di Monza. Vettel ne è consapevole, ma ha invitato ugualmente i tifosi della Rossa a non far mancare il sostegno alla squadra anche se soltanto da casa.

“Monza mi evoca bei ricordi e la mia prima vittoria. Negli ultimi anni i tifosi ci hanno sempre supportato, ma quest’anno sarà diverso. Avremmo bisogno di loro ma non sarà possibile. Tuttavia Monza è sempre una gara che significa molto per il team e per i piloti. Dovremo continuare a lottare”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 pit stop
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 pit stop
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc: "Così è brutto. Difficile nascondere la frustrazione"
Articolo precedente

Leclerc: "Così è brutto. Difficile nascondere la frustrazione"

Prossimo Articolo

F1 gallery: l'incidente di Giovinazzi e Russell a Spa

F1 gallery: l'incidente di Giovinazzi e Russell a Spa
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021