Vettel: "Non possiamo attenderci miracoli per il futuro"

Il tedesco ha chiuso al tredicesimo posto un Gran Premio sofferto nel quale la SF1000 ha mostrato tutte le sue lacune. Vettel predica calma, ma invita i tifosi a non illudersi per le prossime gare.

Vettel: "Non possiamo attenderci miracoli per il futuro"

L’agonia della Ferrari a Spa-Francorchamps è finita. E’ questa l’unica notizia positiva di giornata per la scuderia di Maranello in un weekend nerissimo come non si vedeva da tempo.

La SF1000 ha mostrato sullo splendido tracciato belga tutti i propri limiti (non solo di motore) e sin dal venerdì Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno lottato contro una vettura incapace di mandare in temperatura le gomme e incredibilmente lenta sui rettilinei.

Dopo la pessima qualifica terminata con il mancato passaggio in Q3, i due portacolori della Scuderia hanno chiuso la gara in tredicesima e quattordicesima posizione ed il risultato sarebbe potuto essere addirittura peggiore senza i ritiri di Sainz, Giovinazzi e Russell.

Le facce di Vettel e Leclerc a fine gara esprimevano tutta l’amarezza per un fine settimana estremamente difficile, ed il tedesco, intervistato dai microfoni di Sky Sport F1 HD, ha espresso tutta la propria frustrazione per un piazzamento indegno per un team prestigioso come la Ferrari.

“Spa è una delle piste dove la cavalleria del motore conta maggiormente e noi quest’anno fatichiamo molto ad esprimere tutta la potenza della nostra power unit. Per questa ragione era preventivabile essere indietro in classifica, ma in gara abbiamo faticato anche contro vetture che solitamente teniamo dietro come le Haas e la Alfa Romeo”.

Vettel non ha voluto puntare il dito contro nessuno all’interno del team, ma ha invitato la squadra a non disunirsi dopo un weekend che definire disastroso è riduttivo.

“C’è stato qualcosa di non chiaro e spero che possa essere qualcosa di correlato alla configurazione di questa pista, ma dobbiamo imparare la lezione di questo weekend per restare uniti e fare del nostro meglio per le prossime gare”.

“Dobbiamo però essere realisti e non possiamo aspettarci miracoli per il futuro. Il pacchetto è quello che è, non siamo forti come vorremmo ma dobbiamo guardare i lati positivi anche se per il momento non sono molti”.

Vettel ha poi spiegato di aver cercato di mettere una pezza alle carenze della SF1000 durante la corsa, ma contro una vettura palesemente in crisi oggi c’era davvero poco da fare.

“Ho provato molte cose in gara, anche a livello di guida, per aggirare i problemi della vettura ma la costante era la mancanza di velocità. Qui non puoi fare miracoli, al massimo puoi rosicchiare un paio di decimi ma nulla di più. E’ stato difficile avere un passo decente. Dobbiamo mantenere la calma e non farci prendere dalla frustrazione”.

Le difficoltà patite dalla Ferrari sui rettilinei di Spa-Francorchamps non fanno presagire nulla di buono in vista del prossimo appuntamento di Monza. Vettel ne è consapevole, ma ha invitato ugualmente i tifosi della Rossa a non far mancare il sostegno alla squadra anche se soltanto da casa.

“Monza mi evoca bei ricordi e la mia prima vittoria. Negli ultimi anni i tifosi ci hanno sempre supportato, ma quest’anno sarà diverso. Avremmo bisogno di loro ma non sarà possibile. Tuttavia Monza è sempre una gara che significa molto per il team e per i piloti. Dovremo continuare a lottare”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 pit stop
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 pit stop
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc: "Così è brutto. Difficile nascondere la frustrazione"

Articolo precedente

Leclerc: "Così è brutto. Difficile nascondere la frustrazione"

Prossimo Articolo

F1 gallery: l'incidente di Giovinazzi e Russell a Spa

F1 gallery: l'incidente di Giovinazzi e Russell a Spa
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021