Vettel: "Nessuna avvisaglia, la gomma è esplosa all'improvviso"

Questa è stata la reazione a caldo di Sebastian Vettel al ritiro del Red Bull Ring, avvenuto quando sulla sua Ferrari ha ceduto la gomma posteriore destra, innescando un testacoda che lo ha fatto finire a muro quando era al comando.

Il cedimento della gomma posteriore destra è costato il ritiro alla Ferrari di Sebastian Vettel. Il tedesco stava provando ad allungare il più possibile il suo stint con le gomme supersoft con cui aveva preso il via ed era al comando della corsa, quando la gomma ha ceduto sul rettilineo, mandandolo in testacoda e poi a muro.

A caldo il tedesco ha commentato dicendo di non aver avuto alcuna avvisaglia di quello che stava per succedere: "Ho sentito, ma era troppo tardi, perché la gomma è esplosa dal nulla, all'improvviso. Non c'era stata alcuna avvisaglia e anche al muretto mi hanno detto che sembrava tutto regolare. Pure il ritmo era lo stesso del giro prima".

"Ovviamente l'idea era quella di andare più lunghi possibile, anche perché nessuno era rientrato nei primi dieci giri. Non ho molto da aggiungere. E' un punto interrogativo perché sia successo quel che è successo" ha proseguito il quattro volte iridato.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Austria
Sub-evento Domenica, Gara
Circuito Red Bull Ring
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista