Vettel: "Molti ci screditavano, li abbiamo smentiti. Siamo competitivi"

Quarta posizione per Sebastian Vettel al termine delle Qualifiche di Suzuka. Bel risultato per la Ferrari, ma il tedesco sarà costretto a retrocedere di tre posizioni in griglia per la penalizzazione subita in Malesia.

Le Qualifiche del Gran Premio del Giappone sono state sorprendenti per quanto riguarda la Ferrari. Dopo quelle deludenti di Sepang, andate in scena appena una settimana fa, a Suzuka le Rosse si sono riscattate centrando l'intera seconda fila.

Sebastian Vettel ha siglato il quarto tempo finale, ma, purtroppo per lui, sarà costretto a retrocedere di tre posizioni in griglia a causa della penaizzazione comminatagli dai commissari di gara della Malesia a causa del contatto con Nico Rosberg alla prima curva dello scorso Gran Premio

Questo costringerà il tedesco a retrocedere sino alla settima posizione e a partire dalla quarta fila. Nonostante questo innegabile handicap, Vettel non ha perso il sorriso. La SF16-H si è rivelata veloce e competitiva, qualificandosi a soli 3 decimi dal poleman Nico Rosberg e domani il team di Maranello tenterà di portare a casa un risultato importante per ridurre il divario che lo separa dalla Red Bull nel Mondiale riservato ai costruttori.

"Penso che la vettura fosse molto competitiva oggi. Il terzo posto era ovviamente alla mia portata ma, soprattutto nelle ultime curve credo che Kimi abbia fatto un lavoro migliore del mio. Nel complesso è stata una gironata molto positiva su una pista dove molti dicevano che non avevamo alcune possibilità con la nostra macchina, invece abbiamo dimostrato che è molto buona", ha affermato Seb al termine delle Qualifiche.

"Ovviamente sino a ora è stata una stagione molto difficile ma il risultato di oggi è molto positivo, soprattutto considerando la difficoltà di questa pista. Dovremo essere veloci anche domani e vicini alle Mercedes anche se sono in vantaggio rispetto a tutti quanti. Nonostante la penalità che dovrò scontare, però, non siamo molto lontani".

Come detto, le SF16-H hanno mostrato una competitività inattesa. Vettel prova a dare una spiegazione a quanto avvenuto nelle Qualifiche di questa mattina: "Anche elle altre qualifiche eravamo vicini ai primi. Oggi siamo riusciti a trovare un bilanciamento corretto, abbiamo portato anche un paio di aggiornamenti che in questo fine settimana hanno funzionato, quindi ci hanno dato una mano".

"E' difficile dire cosa ha funzionato oggi e altre volte no.. oggi siamo stati vicini anche in altre occasioni. Secondo me anche in Malesia avremmo potuto mettere due vetture in seconda fila ma perr alcuni motivi avevamo perso la strada giusta nelle libere del venerdì".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Giappone
Circuito Suzuka
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista