Vettel: "La pole? Un giro perfetto! Non avremo i problemi di Austin"

condivisioni
commenti
Vettel: "La pole? Un giro perfetto! Non avremo i problemi di Austin"
Di:
28 ott 2017, 20:06

50esima pole in carriera per il ferrarista, che a fine turno ha scherzato: "Ieri è esploso l'estintore in macchina, questa volta la mia gioia! Non mi aspettavo di fare la pole e per domani abbiamo il passo giusto".

Pole winner Sebastian Vettel, Ferrari, talks to sceond place Max Verstappen, Red Bull Racing, third
Pole sitter Sebastian Vettel, Ferrari SF70H celebrates in parc ferme
Pole sitter Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Damon Hill interviews pole position winner Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H

50 pole position a soli 30 anni. Un numero pazzesco, raggiunto da Sebastian Vettel nelle QUalifiche del Gran Premio del Messico, terzultimo appuntamento del Mondiale 2017 di Formula 1. Per il tedesco della Ferrari si tratta della quarta partenza al palo stagionale, segno della crescita delle Rosse anche sul giro secco.

Ad aiutare il tedesco sono state anche le alte temperature. E' noto infatti come il caldo sia uno dei principali fattori che spingono le SF70H a dare il meglio. Vettel non ha fatto altro che sfruttare la propria monoposto, costruendo curva dopo curva un giro eccellente che è bastato per arrivare alla magica cifra di 50 pole in carriera nel Circus iridato.

"Sono ovviamente molto felice per questa pole. Credo di aver fatto proprio un giro perfetto alla fine, quindi sono molto contento. Qui la pista è molto scivolosa ed è facile fare errori od oltrepassare il limite. Sapevo di avere ancora del potenziale inespresso, di avere qualcosa in tasca soprattutto nel primo settore per il Q3 e alla fine sono riuscito a sfruttarlo bene. E' come se avessi acceso l'interruttore, perché continuavo a migliorare. Si sa quanto sia complicato fare bene qui nel terzo settore, è sempre molto complicato, perché si sa che è facile andare un po' larghi e perdere tanto tempo, invece sono riuscito a spingere restando pulito. Sono davvero molto contento, tutti siamo molto vicini e tutti avrebbero potuto fare la pole".

Questa pole, però, non è certo stata facile. Verstappen e Hamilton sono stati avversari molto pericolosi, ma alla fine il giro del tedesco è stato sufficientemente buono per portare a casa una partenza al palo molto importante.

"Verstappen, ad esempio, si è mostrato davvero veloce nella Q2. E' bello aver avuto tutti dietro. Nella Q2 ho visto il suo tempo e ho pensato 'ma come riuscirò ad avvicinarmi a quel crono?'. Era davvero un gran tempo, però sapevo che se avessi fatto bene il primo settore avrei avuto delle possibilità migliori e alla fine ci sono riuscito. Ho costruito sul primo settore il mio tempo. Ho avuto uno spavento in Curva 6 e ho quasi perso la macchina, ma poi sono uscito da quella situazione in maniera rapida e sono poi stato in grado di spingere fino alla fine. Sapevo che eravamo vicini, ma non sapevo se sarebbe bastato. Quando ho capito che era sufficiente è stata come un'esplosione. Certo, ben diversa da quella che ho avuto ieri in macchina con l'estintore!".

I festeggiamenti per la pole di questo pomeriggio sono però oscurati dall'ombra di Austin. Vettel, appena una settimana fa, era riuscito a sopravanzare Hamilton al via, ma poi aveva dovuto cedere il passo all'inglese a causa della mancanza di passo nei confronti della W08 Hybrid numero 44. Vettel, però, non è affatto preoccupato.

"Sono sicuro che domani i problemi che abbiamo avuto ad Austin non si ripeteranno. La settimana scorsa non avevamo il passo giusto e sappiamo perché. Non dobbiamo preoccuparci di questo. Ieri la nostra macchina non era nelle condizioni in cui speravamo fosse, quindi non sono stato tanto competitivo. Ma domani, con la macchina di oggi, se tutto andrà bene e non ci saranno problemi saremo veloci anche domani. Speriamo di fare una buona partenza".

"Non sono preoccupato per la partenza di domani. Alla fine dipende molto da te. Poi anche da come riesci a partire e da come reagisci. So che c'è molta strada per arrivare in Curva 1, ma sono comunque fiducioso perché le nostre partenze sono state buone. Non ho nulla di cui preoccuparmi".

Per concludere, Vettel è tornato a parlare delle 50 pole raggiunte questo pomeriggio. Un numero enorme - anche se non da record, date quelle collezionate da Hamilton - che ha in parte sorpreso lo stesso tedesco.

"50 pole sembrano parecchie, e lo sono. Ovviamente non so bene cosa dire. E' un numero molto grande e sono anche un po' sorpreso, perché non pensavo che le cose potessero andare così. Sono sorpreso di aver fatto questa 50esima pole. E' stato molto appagante fare un risultato come quello di oggi. Nel complesso è un gran bel risultato".

Prossimo Articolo
Bottas: "Verstappen mi ha rovinato il giro, dopo non ho rischiato"

Articolo precedente

Bottas: "Verstappen mi ha rovinato il giro, dopo non ho rischiato"

Prossimo Articolo

Verstappen graziato: nessun provvedimento per aver bloccato Bottas

Verstappen graziato: nessun provvedimento per aver bloccato Bottas
Carica commenti