Vettel: "La penalità? Qui si riesce a superare, ma non è facile"

condivisioni
commenti
Vettel:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
07 ott 2016, 08:03

Il pilota della Ferrari è convinto di dover ancora migliorare il bilanciamento della sua vettura, ma crede anche che l'arretramento di 3 posizioni in griglia non gli precluderà un buon risultato se riuscirà a trovare più grip.

Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Tifosi sugli spalti con uno striscione per Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Quello di Sebastian Vettel non è stato un venerdì ideale a Suzuka. Il pilota della Ferrari è stato più lento del compagno di squadra Kimi Raikkonen per quanto riguarda la simulazione di qualifica, chiudendo al quinto posto, inoltre ha avuto delle difficoltà anche sul passo gara, venendo rallentato dal traffico e dalle bandiere gialle.

Quando gli è stato chiesto se si è concentrato più sulla qualifica o sulla gara, a fine giornata ha spiegato: "Abbiamo provato a fare entrambe le cose. Ci siamo concentrati sulla gomma soft al mattino e su quella dura al pomeriggio. Il bilanciamento ancora non c'è ed ora cercheremo di analizzare i dati per capire a che punto siamo, anche rispetto a tutti gli altri".

Domenica il tedesco dovrà fare i conti anche con una penalità di tre posizioni in griglia per l'incidente al via scatenato la scorsa settimana in Malesia. Questo però non dovrebbe precludergli la possibilità di lottare per il podio se la sua vettura sarà competitiva, perché sul tracciato giapponese non è impossibile superare.

"E' sempre possibile. Dicono che potrebbe anche piovere, quindi dobbiamo farci trovare pronti. Di sicuro non aiuta partire indietro, ma qui si riesce a superare anche se non è semplice. Per ora dobbiamo lavorare sulla velocità della macchina e che dobbiamo trovare un po' più di aderenza, distribuendo meglio il grip per essere in condizioni migliori domani".

Prossimo articolo Formula 1
La collezione Schumacher diventa una mostra permanente a Colonia

Articolo precedente

La collezione Schumacher diventa una mostra permanente a Colonia

Prossimo Articolo

Hembery: "Oggi bene le Hard, ma domani potrebbe cambiare tutto"

Hembery: "Oggi bene le Hard, ma domani potrebbe cambiare tutto"
Carica commenti