Vettel: "Dobbiamo migliorare molto per domani. Dalla SF71H possiamo imparare ancora qualcosa"

condivisioni
commenti
Vettel:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
23 nov 2018, 15:07

Il pilota tedesco della Ferrari ha firmato il sesto tempo nelle Libere 2 del GP di Abu Dhabi, ammettendo di non essere molto contento della sua Rossa. Per questo il team dovrà trovare una soluzione per migliorare entro domani.

Vettel ha iniziato il fine settimana di Yas Marina, sede dell'ultimo Gran Premio della stagione 2018 di Formula 1, affermando di puntare alla vittoria per chiudere al meglio un anno partito alla grande ma finito sportivamente male, ovvero senza riuscire a portare a casa il titolo iridato Piloti.

Nelle prime due sessioni di prove libere svolte oggi il ferrarista non ha certo brillato. Al termine delle Libere 2 si è dovuto accontentare del sesto posto, battuto da entrambe le Mercedes, entrambe le Red Bull e dalla Ferrari del compagno di squadra Kimi Raikkonen.

Vettel non ha fatto mistero di non essere affatto contento delle prestazioni della sua monoposto, auspicando così in un lavoro certosino del suo team che possa permettergli di giocarsi la pole con i suoi avversari nella giornata di domani e cercare di portare a casa quella che sarebbe la sesta vittoria della sua stagione.

"Credo che oggi non siamo stati abbastanza veloci. Bisogna trovare un bel po' di passo entro domani, ma credo che sul giro secco dovremmo essere in grado di migliorare abbastanza. Le condizioni della pista erano più favorevoli a noi questa sera rispetto alle Libere 1. Vedremo come riusciremo a migliorare domani".

Leggi anche:

La speranza, come detto, è cercare di trovare soluzioni che possano permettergli di lottare per la pole: "Spero che domani potremo lottare per la pole position. Oggi non eravamo molto forti, eravamo un po' troppo lenti, però credo che domani saremo più vicini e potremo dire la nostra".

Vettel non ha ancora rivolto lo sguardo in maniera definitiva al 2019. Prima c'è da concludere in maniera dignitosa il Mondiale 2018, ma anche da lavorare sulla SF71H sia per migliorarla in vista della gara di domenica ma anche per imparare cose importanti da trasferire sulla Rossa che correrà nella prossima stagione.

"Mi sto godendo le ultime sessioni cercando di sfruttarle al massimo. L'anno prossimo è ancora lontano. Questa e l'ultima gara della stagione ma ci sono ancora tanti mesi prima della prima gara dell'anno prossimo. Possiamo ancora imparare qualcosa dalla monoposto attuale e questa potrebbe essere la chiave per andare più veloci anche domani".

Prossimo Articolo
F1, Abu Dhabi, Libere 2: Bottas davanti, gli altri sono tutti molto vicini

Articolo precedente

F1, Abu Dhabi, Libere 2: Bottas davanti, gli altri sono tutti molto vicini

Prossimo Articolo

Red Bull: si puliscono gli slot sui binari del fondo di Verstappen

Red Bull: si puliscono gli slot sui binari del fondo di Verstappen
Carica commenti