Vettel: "Il Mondiale? Certo che ci crediamo ancora!"

Durante la sosta pranzo dei test di Barcellona, Sebastian Vettel haincontrato i giornalisti: "Flirt tra Nico e la Ferrari? Per fortuna non lo fa con me". "Stiamo lavorando per capire cosa ci è successo in qualifica: qualcosa abbiamo trovato".

Secondo tempo (1’23”763) e cinquanta giri all’attivo. Sebastian Vettel ha completato il programma di lavoro pianificato dalla Ferrari per stamane ottenendo il secondo crono assoluto, a un centesimo da Jenson Button (ma l’inglese ha usato la mescola Supersoft contro la soft del ferrarista).

Gli obiettivi di giornata sono quelli anticipati da Maurizio Arrivabene nella conferenza stampa post-gara di domenica: capire e risolvere i problemi avuti dalle due Ferrari nelle qualifiche dello scorso weekend, soprattutto nel terzo settore del circuito di Catalunya.

Qualcosa si è visto nel cronometro, perché Vettel stamane ha ottenuto il parziale di 29”090 proprio nel settore incriminato, contro il 29”284 di sabato scorso. Ovviamente parliamo di due condizioni ambientali differenti, ma si attendono anche i riscontri del turno pomeridiano.
“Non è un mistero il lavoro che stiamo facendo – ha confermato Vettel – abbiamo un’occasione importante per poter verificare il lavoro fatto lo scorso weekend, e stamane abbiamo provato alcune soluzioni. Ma non è l’unico obiettivo che abbiamo oggi”.

Vettel ha poi parlato della prossima tappa di Montecarlo, dove c’è un mix di aspettative:
“Lo scorso anno siamo stati molto competitivi, e credo che possa essere una buona pista per noi. Rispetto a dodici mesi fa abbiamo migliorato la monoposto proprio in quelle aree che a Monaco fanno la differenza, quindi mi aspetto dei progressi. Ma non siamo noi i favoriti della vigilia a Montecarlo, questo ruolo resta alle Mercedes. Ma dobbiamo essere pronti a cogliere ogni opportunità. Ora il nostro primo passo è quello di far bene a Monaco, poi penseremo al Canada. Si andrà avanti gara dopo gara, ma nel complesso sono convinto delle nostre possibilità di progredire”.

Uno degli argomenti del giorno è stato quello relativo ad una presunta trattativa tra Rosberg e la Ferrari in vista del prossimo anno. Rumors che Vettel ha rimandato al mittente:
“Flirt tra Nico e la Ferrari? Diciamo che non sta flirtando con me, e questa è una buona notizia! Per tutto il resto dovete chiedere al nostro capo Maurizio, e non a me”.

A due giorni di distanza dalla vittoria di Verstappen, Vettel non di è detto invece preoccupato molto della crescita della Red Bull...
“Lo scorso fine settimana siamo stati competitivi ad eccezione delle qualifiche di sabato – ha chiarito Sebastian – domenica avevamo una buona performance. Ripeto: l’esito della gara di domenica è stata condizionato dalle qualifiche, se fossimo partiti in una posizione migliore il risultato della corsa sarebbe stato probabilmente migliore. Ma al di là delle ipotesi, sappiamo cosa dobbiamo fare per migliorare e ci stiamo lavorando. Il Mondiale? Ci crediamo ancora, certo. Anche se al momento non siamo nella posizione migliore, e la Mercedes resta la favorita”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di maggio
Sub-evento Martedì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista