Vettel: "Ieri eravamo depressi, oggi abbiamo reagito alla grande"

condivisioni
commenti
Vettel:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
18 set 2016, 15:05

Sebastian Vettel è stato autore di una grande rimonta, che lo ha portato dalla 22esima casella dello schieramento al quinto posto finale. Il pilota della Ferrari ha sfruttato al meglio 3 set di gomme nuove.

Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H e Pascal Wehrlein, Manor Racing MRT05 lottano per la posizione
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H

Sebastian Vettel è stato votato "Pilota del giorno" a Marina Bay grazie a una rimonta spettacolare. Il tedesco della Ferrari è scattato dalla 22esima casella dello schieramento e, dopo una gara fatta di sorpassi, giri veloci e ottime strategie ha concluso al quinto posto.

La partenza della gara non è stata all'altezza delle aspettative di Sebastian, ma poi l'entrata dell Safety Car lo ha aiutato a recuperare svariate posizioni - cinque - e a iniziare l'inesorabile risalita.

"Credo che la mia partenza sia stata piuttosto brutta. Speravo di poter fare tanti sorpassi al primo giro ma non ci sono riuscito. Poi è uscita la Safety Car e sono riuscito a passare subito 5 piloti ed è stato un buon momento per la mia gara, successivamente c'è stato un incidente e ho deciso di prendermela più comoda per evitare di rovinare la macchina".

"Poi è stato complicato far funzionare le gomme. Avevo le Soft e ho faticato molto a superare una Sauber, ma poi per fortuna ce l'ho fatta. E' stato importante poi fare tanti giri su quelle gomme e avere due set di gomme nuove per il prosieguo della gara. In questo modo abbiamo potuto spingere a fondo e mostrare il potenziale della vettura".

Una volta raggiunto il quinto posto, Vettel ha deciso di non spingere a fondo. Il divario dai primi era troppo ampio per sperare di recuperare e lottare per il podio: "Avevamo un bel distacco da chi mi precedeva, infatti ho cercato di gestire la vettura nonostante avessi un motore nuovo. Oggi però la strategia è stata buona e avevamo anche la possibilità di recuperare anche più posizioni con a Safety Car. Non ci siamo riusciti ma è stata comunque una buona gara e un ottimo risultato".

Poi ecco la carezza al team, con cui ieri il tedesco ha passato momenti difficili in seguito alla rottura della barra anti rollio posteriore nella Q1 delle Qualifiche: "Ringrazio il team, perché ieri erano un po' depressi dopo il problema che abbiamo avuto nelle Qualifiche. Nessuno voleva che andasse così ma è successo e siamo stati bravi a voltare pagina rispetto a ieri e abbiamo fatto una grande gara".

Vettel continua a credere fortemente nella Ferrari, nonostante i risultati non siano quelli sperati all'inizio della stagione: "Non ho nessun rimpianto, questa è la vita. Con il senno di poi è sempre facile parlare. La situazione è dura ma stiamo lavorando per migliorare. E' come tendere la corda di un arco per tirare la freccia. Prima o poi questa partirà e noi siamo nella situazione in cui stiamo tendendo la corda per fare partire la freccia".

"Ci sono ancora molti cambiamenti in corso all'interno del team. So che la nostra posizione non è quella immaginata dai tifosi. Loro hanno poca pazienza e per me è la stessa cosa, tutti vogliamo vincere. Non saremo soddisfatti sino a quando non ci saremo riusciti e stiamo andando nella direzione giusta. Stiamo facendo progressi, anche se a volte sembra il contrario. Dobbiamo rimanere pazienti e attendere il nostro momento. Io credo in questa squadra e credo nella Ferrari".

Prossimo articolo Formula 1
Sta diventando una leggenda la collaborazione fra Dallara e Ferrari!

Articolo precedente

Sta diventando una leggenda la collaborazione fra Dallara e Ferrari!

Prossimo Articolo

Bottas costretto a rientrare ai box per una cintura allentata

Bottas costretto a rientrare ai box per una cintura allentata
Carica commenti