Vettel: "I pezzi che abbiamo portato qui sembrano funzionare"

Il tedesco pare soddisfatto degli aggiornamenti introdotti sulla SF16-H. Anzi, pur essendo secondo è convinto che ci sia margine per migliorare: "Davanti c'è solo una Mercedes. Sabato spero che non ci sia nessuno" ha detto.

Dopo un weekend un po' storto a Monaco, il venerdì di Montreal sembra aver ridato il sorriso a Sebastian Vettel. Il tedesco ha piazzato la sua Ferrari al secondo posto, ad appena un paio di decimi dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Ed anche sul passo gara ha dato la sensazione di essere messo abbastanza bene anche sul passo di gara.

La notizia più importante però è che il pacchetto di aggiornamenti, che comprende il nuovo turbo della SF16-H, ha fatto il suo dovere: "Non sono totalmente contento del bilanciamento, perché ci sono ancora alcune cose che possiamo migliorare, ma nel complesso tutti i pezzi che abbiamo portato qui sembrano funzionare e questa è una buona notizia. Abbiamo un buon punto di partenza".

Tra le altre cose, pur essendo a soli due decimi da Hamilton, Seb sembra convinto di avere margine: "In assetto da qualifica siamo piuttosto contenti della vettura, ma non del giro, perché c'è ancora del margine di miglioramento e questo dovrebbe aiutarci sabato. E' vero che negli ultimi weekend non siamo stati velocissimi in qualifica, ma non dobbiamo essere preoccupati".

Anche se lo dice velatamente, infatti, lascia intendere che l'obiettivo per domani è la pole position: "Io guardo a chi abbiamo davanti ed oggi c'era una Mercedes. Sabato spero che non ci sia nessuno. Poi dobbiamo guardare avanti perché gli occhi sono davanti e non dietro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Canada
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Circuit Gilles-Villeneuve
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista