Vettel: "Giornata non ideale, ma domani possiamo fare meglio"

condivisioni
commenti
Vettel: "Giornata non ideale, ma domani possiamo fare meglio"
Di:
1 set 2017, 14:06

Il leader del Mondiale ha piazzato la sua Ferrari al terzo posto nella prima giornata di prove del GP d'Italia, ma non è soddisfatto al 100% del bilanciamento della vettura, quindi spera di fare uno step nelle prove di domani.

Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, Shell Helix Ultra
Guy Lovett e Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H

Ultimamente la Mercedes ha più volte parlato di una Ferrari che al venerdì si nasconde per non mostrare tutto il suo potenziale. Oggi Sebastian Vettel ha aperto il weekend di Monza con il terzo tempo, di poco distante rispetto alle Frecce d'Argento, ma poi non si è scoperto più di tanto su quello che può essere il potenziale della Rossa in questo weekend.

Come prima cosa, infatti, l'ha buttata sull'aspetto emozionale del vedere tanti tifosi della Ferrari in pista fin dalla giornata di venerdì.

"Ci sono molte sensazioni positive se guardiamo, perché ci sono già tanti tifosi anche se è solo venerdì. C'è pieno di bandiere della Ferrari e tutti esultano ogni volta che usciamo dai box. La giornata è stata abbastanza mista, perché dobbiamo migliorare alcune cose e sicuramente domani andrà meglio" ha detto ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Nel turno pomeridiano ha fatto la sua simulazione di gara con le gomme soft, che in teoria sono la mescola più dura che verrà utilizzata in gara, riuscendo anche a piazzare qualche crono molto interessante.

"Abbiamo utilizzato in gran parte le soft nel pomeriggio e non sono del tutto contento, perché abbiamo trovato tanto traffico e la Virtual Safety Car, che non è mai l'ideale. Però è lo stesso per tutto".

Questa scelta ha fatto venire il dubbio che gli uomini del Cavallino possano aver pensato di provare a passare la Q2 con le soft, ma Seb è stato molto abbottonato sull'argomento.

"Non lo so, perché non ho visto il divario che c'è tra le due mescole, poi bisognerà vedere se vorremo farlo oppure no. Storicamente qui si fa una sola sosta, quindi vedremo. Abbiamo già un'idea, ma dovremo anche vedere il meteo, perché per esempio oggi non c'è stata la pioggia che tutti si aspettavano".

Il bilancio finale della giornata non è completamente positivo, ma il tedesco è convinto che la Ferrari abbia lavorato bene per migliorare un paio di aspetti della vettura e fare uno step domani.

"Non è stata esattamente la giornata che avremmo voluto sull'asciutto, perché il pomeriggio è stato un po' troppo altalenante, però se non altro dovremmo avere dei dati da esaminare e se riusciremo a migliorare un paio di cose, credo che domani andrà meglio".

I tifosi del Cavallino sognano una doppietta Rossa nella gara di casa, ma il quattro volte iridato ha sottolineato ancora una volta la forza della Mercedes su questo tipo di tracciato.

"Sappiamo che la Mercedes è molto forte. Questo è un circuito che mette a dura prova il motore. Oggi non è stata sicuramente la giornata ideale, perché non abbiamo sistemato tutto al 100%, ma sono convinto che potremo fare meglio domani".

Infine, quando gli è stato detto che secondo gli avversari la Ferrari si nasconde sempre un po' al venerdì, ha cercato di spiegare che in realtà non è così e che dipende dal lavoro che deve essere fatto.

"Non credo, il venerdì è sempre così. Si cerca di fare del proprio meglio e a volte si mostra qualcosa in più, altre volte qualcosina in meno. Ci sono ancora un paio di cose da aggiustare sul bilanciamento, ma complessivamente non c'è assolutamente nulla di cui lamentarsi".

Prossimo Articolo
Monza, Libere 2: Bottas davanti, ma le Ferrari sono a tiro!

Articolo precedente

Monza, Libere 2: Bottas davanti, ma le Ferrari sono a tiro!

Prossimo Articolo

Räikkönen: "Giornata difficile, ma è presto per parlare di tutto"

Räikkönen: "Giornata difficile, ma è presto per parlare di tutto"
Carica commenti