Formula 1
G
Robert Kubica vs Bartosz Marszałek
09 ago
Evento concluso
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
109 giorni

Vettel firma la quinta pole position in Canada e fa risorgere la Ferrari!

condivisioni
commenti
Vettel firma la quinta pole position in Canada e fa risorgere la Ferrari!
Di:
8 giu 2019, 19:40

Era dal mefistofelico GP di Germania 2018 che Sebastian non coglieva una pole position. La Ferrari rompe l'egemonia della Mercedes con una partenza al palo sulla pista di Montreal che esalta le velocità massime. Hamilton secondo precede Leclerc e Ricciardo. Botto di Magnussen.

Sebastian Vettel si riscatta: era dal GP di Germania (17 GP!) che il ferrarista non partiva davanti a tutti. Il tedesco ha regalato alla Ferrari la seconda partenza al palo della stagione nel GP del Canada con un tempo di 1'10"240 ottenuto con le gomme Soft. La Rossa ha fatto valere la maggiore velocità sul dritto sfruttando le caratteristiche della SF90 che hanno permesso al quattro volte campione del mondo di battere il record del tracciato di oltre mezzo secondo con un giro perfetto.

Questa pole può sbloccare la squadra di Maranello in attesa delle novità che arriveranno in Francia: abbiamo risentito Sebastian cantare a squarciagola via radio, segno che il tedesco crede anche a un possibile successo di domani.

Lewis Hamilton si è dovuto accontentare del secondo posto con 1'10"920 a 206 millesimi dalla Rossa. Toto Wolff temeva un distacco pesante dalla Rossa e, invece, il motore Phase 2 sulla freccia d'argento ha fatto valere il suo peso, limitando il margine dalla pole, tanto da conquistare una prima fila veramente inattesa per la Mercedes.

Il penta-campione è stato abile a inserirsi a cuneo fra le due Ferrari: Charles Leclerc, capace di mettere pressione a Sebastian in tutte le prove libere, è mancato nel momento risolutivo della Q3: il monegasco ha esagerato alla staccata del Tornante e ha pagato un distacco esagerato dal compagno di squadra, 680 millesimi. Siamo sicuri che Charles non cominci a sentire la pressione? Sarebbe stato importante mettere due Rosse davanti a Hamilton e invece il ragazzino dovrà inseguire il Re Nero. Peccato...

Chi ha fatto peggio è stato Valtteri Bottas solo sesto: il finlandese nel primo run della Q3 si è intraversato alla curva 2 e ha spiattellato un treno di gomme abortendo il giro. Nell'unico tentativo che gli è rimasto è parso molto guardingo e non ha preso rischi chiudendo a oltre otto decimi. E' il primo cedimento stagionale del nordico.

Questi quattro piloti potranno partire con le gomme Medie (gialle) e potranno avere un grande vantaggio su tutti gli altri. Al quarto posto c'è Daniel Ricciardo ottimo con l'inattesa Renault: l'australiano con il motore Renault ha preceduto Pierre Gasly quinto con la Red Bull. Daniel ha lasciato il francese alle spalle per soli 8 millesimi!

La Renault porta a casa anche la settima piazza di Nico Hulkenberg davanti alle McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz. Lo spagnolo rischia una penalizzazione di tre posizioni in griglia per un impedimento su Alexander Albon che è sotto investigazione dei commissari sportivi.

Clamorosa l'esclusione di Max Verstappen in Q2: l'olandese della Red Bull aveva provato a passare il turno con le gomme Medie, ma nei due tentativi fatti ha trovato traffico e poco grip finendo così solo 11esimo. Una volta tornato ai box aveva montato un treno di Soft con le quali avrebbe sicuramente superato la tagliola, ma a rovinargli la festa è stato il botto di Kevin Magnussen contro il muro dei campioni con la Haas che ha decretato la fine anticipata del turno.

Il danese, dopo aver urtato all'esterno, ha perso la macchina per una foratura ed è andato a sbattere nelle protezioni all'interno in modo piuttosto violento perché non ha accennato a togliere il piede dal gas.

Kevin è stato portato in infermeria per i giusti controlli, mentre la VF-19 è uscita molto conciata dal crash e non è da escludere che il team debba sostituire anche il cambio: Magnussen che si era assicurato la decima piazza potrebbe pagare cinque posizioni in griglia per l'adozione della nuova trasmissione.

Daniil Kvyat è 12esimo con la Toro Rosso, mentre Antonio Giovinazzi per la seconda volta su sette è riuscito a stare davanti ad Iceman con l'Alfa Romeo. La C38 è in piena fase di involuzione tecnica: peccato perché l'italiano meriterebbe qualcosa di più.

Alexander Albon è 14esimo con la seconda STR14 davanti a Romain Grosjean con la Haas: il francese ha imprecato quando ha scoperto che il suo ultimo run è stato interrotto dal botto del compagno di squadra...

Non impressionano le Racing Point che restano fuori dopo la Q1: Sergio Perez è 16esimo con la RP1 dotata del motore Mercedes Phase 2, mentre Lance Stroll che è tornato all'unità 1 dopo l'esplosione del 6 cilindri nel terzo turno di prove libere e si è dovuto accontentare del 18esimo posto. Il canadese è tornato al propulsore vecchio per evitare una penalità proprio nella gara di casa: ha dato spettacolo nell'ultimo giro con un traversone al muro dei campioni che ha sfiorato senza danni.

Fra le due monoposto rosa si è infilato Kimi Raikkonen in seria difficoltà con l'Alfa Romeo che non trova un buon giro pulito come a Monte Carlo: il 17esimo posto evidenzia le difficoltà della C38 nello sfruttare le gomme.

Le due Williams chiudono la lista: la nuova sospensione anteriore non ha aiutato George Russell e Robert Kubica sempre staccati da chi li precede...

Cla Pilota Tempo Gap km/h
1 Germany Sebastian Vettel 1'10.240   223.513
2 United Kingdom Lewis Hamilton 1'10.446 0.206 222.860
3 Monaco Charles Leclerc 1'10.920 0.680 221.370
4 Australia Daniel Ricciardo 1'11.071 0.831 220.900
5 France Pierre Gasly 1'11.079 0.839 220.875
6 Finland Valtteri Bottas 1'11.101 0.861 220.807
7 Germany Nico Hulkenberg 1'11.324 1.084 220.116
8 United Kingdom Lando Norris 1'11.863 1.623 218.465
9 Spain Carlos Sainz Jr. 1'13.981 3.741 212.211
10 Denmark Kevin Magnussen      
11 Netherlands Max Verstappen 1'11.800 1.560 218.657
12 Russian Federation Daniil Kvyat 1'11.921 1.681 218.289
13 Italy Antonio Giovinazzi 1'12.136 1.896 217.638
14 Thailand Alexander Albon 1'12.193 1.953 217.467
15 France Romain Grosjean      
16 Mexico Sergio Perez 1'12.197 1.957 217.455
17 Finland Kimi Raikkonen 1'12.230 1.990 217.355
18 Canada Lance Stroll 1'12.266 2.026 217.247
19 United Kingdom George Russell 1'13.617 3.377 213.260
20 Poland Robert Kubica 1'14.393 4.153 211.035
Racing Point: il motore Phase 2 esploso di Stroll preoccupa la Mercedes

Articolo precedente

Racing Point: il motore Phase 2 esploso di Stroll preoccupa la Mercedes

Prossimo Articolo

Binotto: "Vettel ha fatto un giro perfetto e lo ha fatto quando serviva. Pole meritata!"

Binotto: "Vettel ha fatto un giro perfetto e lo ha fatto quando serviva. Pole meritata!"
Carica commenti