Vettel: "Ferrari colpita duramente. Non riusciamo a giocarcela"

Vettel deluso per il guasto ai freni che lo ha costretto al ritiro nei primi giri del GP d'Italia: "Si è verificato subito, già prima del via".

Vettel: "Ferrari colpita duramente. Non riusciamo a giocarcela"

L'ultimo Gran Premio d'Italia da pilota della Ferrari di Sebastian Vettel è durato solo pochi giri. Il pilota tedesco è stato costretto al ritiro a causa di un guasto ai freni posteriori della sua SF1000.

Il guasto, di natura ancora da chiarire, si è verificato prima della partenza. Ma è alla prima staccata dopo il via che Vettel ha capito di non poter correre al massimo delle sue possibilità. Pochi giri dopo, è stato costretto alla resa con i freni posteriori in fiamme dopo aver perso anche parte delle brake duct posteriori.

"A inizio gara mi hanno detto che avevamo problemi con i freni posteriori", ha dichiarato Vettel a RTL. "Prima abbiamo avuto problemi al semaforo sinistra, poi anche la posteriore destra. Ho cercato di alzare il piede e di essere gentile con i freni, ma poi già alla prima curva non avevo alcuna pressione dei freni quando ho provato la staccata".

"Non so da dove sia nato questo guaio o perché si sia verificato. Era chiaro, ero senza freni. Posso dire: 'Grazie a Dio per essere stato senza freni alla prima curva, perché se questo problema si fosse verificato all'ultima, non so se sarebbe andata così bene'".

"Non sono sicuro di quale fosse il problema. Non ho visto niente. Chiaramente mi sono dovuto ritirare. Sapevamo da diversi giri che qualcosa non stava andando bene sulla macchina. Non è la prima gara che facciamo nel traffico. Essere in quelle posizioni rende difficile raffreddare i freni. Ma qualcosa deve essere andata male all'inizio".

"Le sensazioni sono sempre le stese. Non so davvero cosa fare al momento. Pensi: 'Non può andare peggio, ma quest'anno potrà sempre andare peggio' (ride). Non vorrei dire che è frustrante, ma fa schifo. Non ho scelta, ma cercherò di andare avanti, ma al momento il fattore divertimento, di fatto, non esiste".

Vettel ha anche parlato delle prestazioni della SF1000. Sin dai test di Barcellona era chiaro non fosse una macchina vincente. L'accordo segreto tra Ferrari e FIA ha avuto effetti devastanti sulle prestazioni delle monoposto di Maranello, cosa che anche Vettel ha sottolineato.

"Questo calo di prestazione fa schifo. Quest'anno sarà molto dura sotto quel punto di vista. Ma dal prossimo anno sono cose che non mi interesseranno più. Forse il team ha fatto scelte differenti dalle mie. Come ho detto, cercherò di portare a termine il mio compito fino a fine anno. Naturalmente non è così facile quando le cose non vanno bene".

"Prima del Mugello farò qualche giorno di vacanza. Martedì sarò al simulatore. Almeno la macchina riuscirà a frenare (ride). Come ho detto, questo per noi non è il punto più alto. C'era da aspettarselo. E' un peccato essere stati colpiti così duramente, tanto da non riuscire nemmeno a giocarcela".

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio d'Italia: la Gara
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Italia: la Gara

Prossimo Articolo

F1, Monza: Hamilton penalizzato, vince Gasly!

F1, Monza: Hamilton penalizzato, vince Gasly!
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021