Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
113 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
156 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
170 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
183 giorni

Vettel, primo, penalizzato per un taglio, Hamilton vince il GP del Canada

condivisioni
commenti
Vettel, primo, penalizzato per un taglio, Hamilton vince il GP del Canada
Di:
9 giu 2019, 20:06

Il tedesco chiude il GP in testa, ma il successo va a Hamilton perché la Ferrari del tedesco è stata penalizzata di 5 secondi per un dritto della SF90 al 48esimo giro nel quale Seb ha chiuso la Mercedes. L'episodio è destinato a scatenare violente polemiche. Leclerc è terzo.

Davanti alla bandiera a scacchi per primo è passato Sebastian Vettel dopo una incredibile sfida sul filo dei secondi, ma il GP del Canada lo ha vinto Lewis Hamilton secondo al traguardo in scia alla Rossa. A determinare il risultato del settimo appuntamento mondiale sono stati i cinque secondi di penalizzazione che il collegio dei commissari sportivi ha appioppato al campione tedesco per l'errore che Seb ha commesso al 48esimo giro.

Un lungo alla chicane, poi il rientro in pista con la Rossa che si allarga e chiude la Mercedes al muretto: Lewis deve alzare il piede per evitare il contatto e la direzione gara punisce Vettel con una penalità di 5 secondi perché il leader della corsa non ha lasciato all'inglese lo spazio di una vettura. Il quattro volte campione del mondo non ha provato a chiudere il penta-campione, ma ha cercato di controllare la SF90 che fallisce di nuovo l'appuntamento con la vittoria.

La Mercedes firma la settima vittoria di fila, Valtteri Bottas sigla il giro più veloce (1'13"078), ma quella di Montreal è una vittoria defraudata alla Ferrari. Sebastian non ha accettato il risultato sportivo e prima di andare al podio, saltando le interviste a caldo, è andato in parco chiuso per togliere il cartello del numero 1 dalla W10 di Lewis apponendogli il cartello del numero 2 in chiara contestazione con il verdetto dei commissari.

Il weekend perfetto di Sebastian Vettel è stato sporcato da un piccolo errore con un effetto mostruoso sul risultato: ingiusti i fischi del pubblico nei confronti di Lewis Hamilton che ha regalato alla Mercedes un altro successo dopo una sfida fantastica nella quale i due giganti del Circus si sono sfidati sul filo dei decimi. Una corsa bellissima è stata sporcata da un provvedimento che scatenerà polemiche violentissime. Le regole sono chiare e chi sbaglia è giusto che paghi: forse è l'entità della sanzione che ha fatto saltare i nervi al tedesco che si è trovato incapace di reagire al provvedimento.

Quella di oggi era una partita che doveva essere decisa dalla pista e poi poteva essere discussa nel dopo corsa. Vettel ha perso la brocca e rischia altri provvedimenti da parte della FIA. La Ferrari meritava di portare a casa il primo successo della SF90 che, finalmente, ha mostrato quello che è il suo vero potenziale. La squadra del Cavallino, però, torna a casa con una vera mazzata: Lewis Hamilton allunga nella classifica del mondiale, mentre per la prima volta l'inglese avrebbe ceduto dei punti al rivale, dando la sensazione che il mondiale potesse essere ancora aperto.

Vettel ha parlato di una gara rubata e il pubblico canadese ha preso le parti del tedesco, ma la sensazione è che il mondiale sia finito, sebbene la Scuderia sia pronta a portare un'evoluzione della Rossa che potrebbe rompere la supremazia delle frecce d'argento.

La Ferrari chiude con un secondo e terzo posto, perché non si deve dimenticare la prestazione di Charles Leclerc "ombra" dei due grandi: il monegasco è arrivato a ridosso ai due contendenti. Charles ha pagato una qualifica non troppo brillante, altrimenti nella bagarre ci sarebbe stato anche lui.

La sensazione è che la Scuderia abbia perso un po' del suo potere politico e l'arrendevolezza di Mattia Binotto nel dopo gara ha avvalorato questa tesi. Peccato...

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 United Kingdom Lewis Hamilton 70 1:29'07.084       25
2 Germany Sebastian Vettel 70 1:29'10.742 3.658 3.658   18
3 Monaco Charles Leclerc 70 1:29'11.780 4.696 1.038   15
4 Finland Valtteri Bottas 70 1:29'58.127 51.043 46.347   13
5 Netherlands Max Verstappen 70 1:30'04.739 57.655 6.612   10
6 Australia Daniel Ricciardo 69 1 lap 1 Lap 1 Lap   8
7 Germany Nico Hulkenberg 69 1 lap 1 Lap 0.000   6
8 France Pierre Gasly 69 1 lap 1 Lap 0.000   4
9 Canada Lance Stroll 69 1 lap 1 Lap 0.000   2
10 Russian Federation Daniil Kvyat 69 1 lap 1 Lap 0.000   1
11 Spain Carlos Sainz Jr. 69 1 lap 1 Lap 0.000    
12 Mexico Sergio Perez 69 1 lap 1 Lap 0.000    
13 Italy Antonio Giovinazzi 69 1 lap 1 Lap 0.000    
14 France Romain Grosjean 69 1 lap 1 Lap 0.000    
15 Finland Kimi Raikkonen 69 1 lap 1 Lap 0.000    
16 United Kingdom George Russell 68 2 laps 2 Laps 1 Lap    
17 Denmark Kevin Magnussen 68 2 laps 2 Laps 0.000    
18 Poland Robert Kubica 67 3 laps 3 Laps 1 Lap    
  Thailand Alexander Albon 59          
  United Kingdom Lando Norris 8          

 

Prossimo Articolo
LIVE F1, GP del Canada: Gara

Articolo precedente

LIVE F1, GP del Canada: Gara

Prossimo Articolo

Hamilton: "Ho forzato Vettel all'errore, ma quando torna in pista deve farlo in sicurezza"

Hamilton: "Ho forzato Vettel all'errore, ma quando torna in pista deve farlo in sicurezza"
Carica commenti