Vettel: "Con una qualifica migliore, saremmo saliti sul podio"

condivisioni
commenti
Vettel:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
24 lug 2016, 14:32

Il tedesco è abbastanza soddisfatto del passo mostrato dalla sua Ferrari in gara perché è parsa più competitiva della Red Bull. A compromettere tutto però è stato il brutto quinto posto nelle qualifiche di ieri.

Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel (GER), Scuderia Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari con il compagno di squadra Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Scuderia Ferrari e Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H va al bloccaggio in frenata

Il weekend di Budapest si è concluso ai piedi del podio per Sebastian Vettel e la Ferrari. Solo nel finale il tedesco ha dato la sensazione di poter dare l'assalto alla terza posizione della Red Bull di Daniel Ricciardo, favorito anche da una strategia che lo aveva visto ritardare la seconda sosta.

Tuttavia, le caratteristiche dell'Hungaroring non favoriscono per niente i sorpassi, quindi il rammarico è più per il brutto quinto posto ottenuto ieri in qualifica che non per la gara di oggi.

"Se avessi potuto superarlo, lo avrei fatto. Lui faticava con le gomme e avevamo una strategia migliore, ma purtroppo è molto difficile sorpassare qui, quindi non è stato possibile salire sul podio anche se ce l'ho messa tutta fino alla fine. In ogni caso, il passo oggi era buono, quindi credo che con una posizione migliore in qualifica saremmo saliti sul podio" ha detto Seb ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Avendo ritardato la sosta, gli è stato chiesto poi come mai non abbia optato per le gomme supersoft per attaccare Ricciardo nell'ultimo stint di gara: "Ci stavo pensando, ma credo che quando ci siamo fermati ci fossero ancora una trentina di giri fare, ma ci sembravano davvero troppi, quindi abbiamo scelto le gomme soft".

Rispetto alle difficoltà dei giorni scorsi, in gara si è visto un passo avanti, anche se le Mercedes restano quasi mezzo minuto davanti: "Penso che oggi possiamo essere contenti, anche se non del quarto posto, perché siamo qui per vincere e questo non è cambiato. Guardando alla Mercedes, sicuramente oggi avevano un degrado delle gomme migliore e questo ha avuto un effetto giro dopo giro. La differenza sulla singola tornata non è tanta, ma alla distanza diventa importante".

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Domenica, gara
Location Hungaroring
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Intervista