Vettel: "Beffato dal cordolo e da una strategia sbagliata!"

Vettel chiude 12esimo e fuori dai punti dopo un avvio pessimo a causa di un testacoda alla Curva 1. A fine gara il tedesco ha puntato il dito contro la strategia che la Ferrari ha pensato per lui: "Era l'opposto di ciò che volevamo".

Vettel: "Beffato dal cordolo e da una strategia sbagliata!"

Per Sebastian Vettel la stagione 2020 di Formula 1 non è solo l'ultima da pilota della Ferrari, ma anche una serie di gare che si stanno tramutando in un vero e proprio incubo. Le scarse prestazioni della Ferrari SF1000, unite ai soliti errori in gara da parte sua, stanno rendendo l'estate del tedesco a dir poco terribile.

Il GP 70° Anniversario era già partito male ieri con una qualifica ben al di sotto delle aspettative, in cui Vettel non era riuscito a passare il taglio della Q2. Oggi è arrivato il resto che, se possibile, si è dimostrato anche peggiore. Alla curva 1, poche centinaia di metri dopo il via della gara, Sebastian è passato sul cordolo interno, perdendo aderenza e finendo subito in testacoda.

Una volta ripresa la via della pista, Vettel si è trovato in ultima posizione ed è stato costretto a provare una rimonta molto difficile, date le difficoltà che ha incontrato nell'arco dell'ultima settimana dal punto di vista tecnico che, però, sembrano sfociare anche in campo emotivo e motivazionale.

"Siamo reduci da due settimane molto negative, non so cosa sia successo in termini di passo. E' un po' strano. Di certo al momento non sono le migliori giornate per me, è un po' frustrante", ha ammesso Sebastian al termine della gara.

"Oggi ho provato a fare qualcosa, però il modo in cui mi sono girato al primo giro non ha aiutato. Non so cosa sia successo, perché io ho cercato di tenermi fuori dai guai ma ho avvertito un colpo, deve essere stato il cordolo, e questo mi ha fatto perdere aderenza e mi ha fatto girare. Mi ha colto di sorpresa".

Il 4 volte iridato ha poi puntato il dito contro la strategia pensata dal team, che ha definito senza mezzi termini opposta a quanto avrebbero dovuto fare.

"Sono poi riuscito a tornare in gruppo molto rapidamente, ma la strategia non è stata grandiosa. Abbiamo fatto esattamente ciò che volevamo evitare, quindi non so cosa abbiano pensato al muretto in quel momento, ma andiamo avanti...".

Infine, Seb ha continuato a parlare di un comportamento che non cambia da parte della SF1000, sebbene il suo feeling con la Rossa sia migliorato leggermente nell'arco di questo fine settimana.

"Onestamente credo che il mio passo credo che sia stato lo stesso per tutte e due le gare disputate a Silverstone, non credo che ci sia stato un miglioramento. Il feeling era un po' meglio rispetto alla settimana passata, ma le prestazioni erano le medesime. Il passo era lo stesso".

"E questo è un punto interrogativo, ma non posso farci molto. Dovrò cercare di continuare a fare del mio meglio e mantenere la calma il più possibile, guardando avanti alla prossima settimana".

condivisioni
commenti
Racing Point convocata dai commissari sportivi
Articolo precedente

Racing Point convocata dai commissari sportivi

Prossimo Articolo

Binotto replica a Vettel: "Si è rovinato la gara girandosi"

Binotto replica a Vettel: "Si è rovinato la gara girandosi"
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021