Verstappen: "Noi vicini alle Mercedes, ma col caldo possiamo stare davanti"

condivisioni
commenti
Verstappen: "Noi vicini alle Mercedes, ma col caldo possiamo stare davanti"
Di:
6 ott 2017, 09:34

Il vincitore del Gran Premio di Malesia non ha brillato nel primo turno, ottenendo solamente il sesto tempo ad oltre 1''5 da Vettel, ma Verstappen si è mostrato fiducioso affermando di aver avuto ottimi riscontri dai tempi nei long run.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing fan

Dopo la netta vittoria ottenuta la scorsa settimana in Malesia, Max Verstappen è giunto in Giappone decisamente voglioso di salire nuovamente sul gradino più alto del podio, e la Red Bull ammirata sul tracciato di Suzuka nel corso delle prime prove libere sembra potersi inserire nella lotta per il successo anche in questo weekend.

Daniel Ricciardo, infatti, ha chiuso il turno mattutino con il terzo tempo a poco più di tre decimi di distanza dalla Ferrari di Vettel, mentre Verstappen, complice qualche sbavatura di troppo e le bandiere rosse apparse a seguito del botto di Sainz, non è riuscito ad andare oltre il crono di 1'30''762 che gli è valso il sesto riferimento ad un secondo e mezzo dalla prestazione firmata Vettel.

Verstappen ha confermato le ottime sensazioni avute ricevute dalla RB13, affermando di aver riscontrato un ottimo passo gara e tempi vicini ai rivali maggiormente accreditati per il successo.

"E' stata una prima sessione positiva, siamo competitivi e decisamente vicini sia a Mercedes che Ferrari. Purtroppo non sono riuscito a completare il mio giro a causa delle bandiere rosse, ma il passo nei long run sembrava davvero buono".

Il ventenne della Red Bull ha indicato le Mercedes quali dirette rivali e spera in un clima più mite per consentire alla propria vettua di far lavorare meglio gli pneumatici.

"Le Mercedes, forse, sono ancora un po' più veloci di noi, ma se domenica dovesse esserci più caldo potremmo riuscire a stargli davanti".

Verstappen, così come Ricciardo, non è sceso in pista nella seconda sessione per non sprecare uno dei tre set di gomme full wet a disposizione. L'olandese non è sembrato amareggiato da questa scelta, confidando di trovare un meteo più clemente domani.

"Oggi pomeriggio c'era davvero troppa acqua in pista e non volevo rischiare. Credo che domani le condizioni dovrebbero essere decisamente migliori. Mi piace guidare sul bagnato ma non c'è bisogno di guidare sempre.

Prossimo Articolo
Sainz deluso: sbatte nelle libere e poi pagherà 20 posizioni in griglia

Articolo precedente

Sainz deluso: sbatte nelle libere e poi pagherà 20 posizioni in griglia

Prossimo Articolo

Ferrari: sul bagnato l'ala a cucchiaio è stata preferita da quella più carica

Ferrari: sul bagnato l'ala a cucchiaio è stata preferita da quella più carica
Carica commenti