Verstappen: "La difesa su Nico? Merito anche del motore Renault"

condivisioni
commenti
Verstappen:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
12 giu 2016, 21:11

L'olandese ha concluso per la seconda volta in tre gare davanti a Daniel Ricciardo ed ha offerto una grande prova nel difendersi dagli attacchi di Nico Rosberg nel finale, complice anche una power unit Renault competitiva.

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing RB12
Max Verstappen, Red Bull Racing RB12

Il Gran Premio del Canada ha visto Max Verstappen protagonista nella fase finale grazie all'entusiasmante duello con Nico Rosberg per la conquista della quarta posizione.

L'olandese, alla terza gara alla guida della Red Bull, ha subito riscattato la deludente prestazione fornita in occasione del Gran Premio di Monaco, concludendo ai piedi del podio e riuscendo a difendersi egregiamente da un Nico Rosberg con gomme più fresche.

Proprio la battaglia nei giri finali con il tedesco della Mercedes è stata oggetto delle valutazioni di Verstappen al termine del Gran Premio, consapevole che la conquista del terzo posto oggi era praticamente impossibile a causa dell'elevato degrato degli pneumatici lamentato sulla sua Red Bull.

"La battaglia con Nico è stata divertente. Avevamo molto degrado e non abbiamo potuto lottare per la conquista del terzo posto, quindi mi sono dovuto guardare da chi avevo alle spalle".

Il diciottenne olandese si è dichiarato soddisfatto del risultato odierno. Verstappen ha infatti concluso per la seconda volta in tre gare davanti a Daniel Ricciardo.

"Nico stava arrrivando molto velocemente, per fortuna mi sono riuscito a difendere anche se non è stato semplce. Alla fine, giungere al traguardo al quarto posto è un buon risultato. Sono contento della mia prestazione odierna". 

Max ha poi lodato la power unit Renault evoluta installata sulla sua monoposto, parlando di un deciso passo avanti compiuto dalla casa francese, prova ne sia le difficoltà di Rosberg nel sopravanzarlo.

"Abbiamo avuto un ottimo responso dalla power unit Renault. La Mercedes di Rosberg non mi ha passato facilmente, quindi credo che stiamo facendo dei buoni progressi. Spero che per la fine della stagione si possa progredire ulteriormente, ma la strada intrapresa è sicuramente quella giusta e penso che potremo combattere da qui alla fine".

Prossimo articolo Formula 1
Analisi FIA: Alonso aveva sbattuto a Melbourne a 305 km/h con 46G

Articolo precedente

Analisi FIA: Alonso aveva sbattuto a Melbourne a 305 km/h con 46G

Prossimo Articolo

La Ferrari ha perso perché non ha pensato da vincente

La Ferrari ha perso perché non ha pensato da vincente
Carica commenti