Verstappen: "Il crash? Ho perso il retrotreno all'improvviso"

Il pilota della Red Bull, dopo aver firmato la miglior prestazione, ha messo a muro la sua vettura all'uscita di Les Combes e non si è spiegato cosa abbia provocato la perdita di aderenza al posteriore.

Verstappen: "Il crash? Ho perso il retrotreno all'improvviso"

Dall’altare alla polvere (della ghiaia). Max Verstappen è stato il grande protagonista della seconda sessione di libere a Spa, ottenendo il miglior tempo in 1’44’’472, ma dopo aver messo il proprio autografo in cima alla lista dei tempi è andato a sbattere contro le protezioni a bordo pista all’uscita di Les Combes.

La RB16B dell’olandese non è sembrata particolarmente danneggiata (a differenza della Ferrari SF21 di Charles Leclerc distrutta nella sospensione anteriore sinistra poco prima ndr.), ma l’incidente ha costretto la direzione gara ad interrompere con qualche minuto di anticipo la sessione.

Verstappen, una volta giunto davanti ai microfoni dei media, non è parso particolarmente amareggiato per aver messo a muro la sua monoposto, ma non è riuscito a comprendere come sia avvenuto il tutto.

“Non so cosa sia accaduto. Ho perso improvvisamente il retrotreno. Ho accusato un po' di sottosterzo e quando ho corretto la traiettoria ho colpito il muro”.

Nonostante una comprensibile delusione per l’incidente, Max si è detto soddisfatto per il comportamento della sua vettura. Quando ha ottenuto il miglior crono nel pomeriggio il pilota olandese è riuscito a fare la differenza nel secondo settore, segnando un parziale record, per poi perdere gran parte del vantaggio nel T3.

“La vettura andava bene. Per l’intera giornata siamo stati soddisfatti. Ovviamente tra le FP1 e le FP2 abbiamo effettuato delle piccole modifiche, ma in linea generale posso dire che è stato un avvio di weekend molto positivo”.

“Non voglio cambiare nulla nelle ali, mi sento a mio agio con l’assetto scelto. Ovviamente questa considerazione deve essere valutata anche alla luce dell’evoluzione del meteo”.

Anche Sergio Perez ha elogiato il comportamento della RB16B sullo splendido tracciato di Spa-Francorchamps.

Il pilota messicano, fresco di rinnovo per il 2022, non ha inciso nella classifica dei tempi come il suo compagno di squadra, ma nonostante ciò si è detto fiducioso di poter andare all’assalto di una buona prestazione in qualifica. Meteo permettendo…

“La vettura si è comportata bene e credo che abbiamo del potenziale in questo weekend, ma sarà interessante capire come evolverà la situazione meteo. Ad ogni modo credo che potremo comportarci bene in qualifica”.

“Oggi siamo riusciti ad ottenere molte informazioni ed adesso tocca  a noi estrarre il massimo per domani ed essere competitivi in qualifica”.

condivisioni
commenti
Hamilton avverte: "All'Eau Rouge l'asfalto è molto rovinato"
Articolo precedente

Hamilton avverte: "All'Eau Rouge l'asfalto è molto rovinato"

Prossimo Articolo

Chinchero: "A Spa la vera Ferrari la vedremo solo domani"

Chinchero: "A Spa la vera Ferrari la vedremo solo domani"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021