Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
07 mag
-
10 mag
21 mag
-
24 mag
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
105 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
139 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
153 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
181 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
188 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
202 giorni
24 set
-
27 set
FP1 in
209 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
238 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
245 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
259 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
272 giorni

Verstappen ha fatto le sue scuse su Instagram

condivisioni
commenti
Verstappen ha fatto le sue scuse su Instagram
Di:
27 ott 2017, 07:51

Dopo la tirata d'orecchie di Charlie Whiting in conferenza stampa, il pilota olandese è stato convinto dalla squadra a formulare delle scuse più circonstanziate per gli insulti di Austin ai commissari, nel tentativo di voltare pagina.

Max Verstappen, Red Bull Racing, in the Thursday press conference
Charlie Whiting, FIA Delegate and Matteo Bonciani, FIA Media Delegate in the Press Conference discus
Charlie Whiting, FIA Delegate in the Press Conference discussing the Kimi Raikkonen, Ferrari and Max
Max Verstappen, Red Bull Racing, firma autografi ai fan
Max Verstappen, Red Bull Racing

Hanno stupito non poco l’atteggiamento e le parole di Max Verstappen nella conferenza stampa tenutasi ieri pomeriggio a Città del Messico.

L’olandese ha un po’ ritrattato la forma delle sue dichiarazioni post-gara rilasciate ad Austin, ma non il contenuto. Ma soprattutto Max non ha convinto la FIA, che si aspettava delle chiare scuse da parte dell’olandese. Qualche ora dopo Charlie Whiting, commentando i fatti di Austin, ha bacchettato il pilota Red Bull:
“Preferirei non commentare questo aspetto al momento – ha chiarito Whiting alla domanda se fosse stupito dall’atteggiamento di Verstappen - Seb per il suo piccolo sfogo dello scorso anno si scusò abbondantemente. Non ho ancora sentito alcuna scusa da parte di Max, e sarebbe stato bello se lo avesse fatto”.

Il messaggio di Whiting è stato chiaro, e la serata messicana ha portato consiglio. Verstappen, forse anche indirizzato dal team, ha così pubblicato sul social Instagram un messaggio più appropriato, in cui si scusa senza ‘se’ e senza ‘ma’:
“Oltre a quanto ho già dichiarato nella Conferenza stampa FIA, vorrei ancora una volta scusarmi per il linguaggio che ho utilizzato dopo il Gran Premio degli Stati Uniti. Le mie osservazioni sono state fatte a caldo, mi rendo conto che le parole che ho utilizzato siano state inadeguate, ma non erano dirette a nessuna persona. Non era mia intenzione offendere nessuno, e spero che si possa voltare pagina in vista di un fine settimana di gara che voglio godermi al massimo”.

Prossimo Articolo
Whiting: "Su Verstappen il collegio dei commissari è stato unanime"

Articolo precedente

Whiting: "Su Verstappen il collegio dei commissari è stato unanime"

Prossimo Articolo

Force India: è comparso un secondo deviatore di flusso sulla VJM10

Force India: è comparso un secondo deviatore di flusso sulla VJM10
Carica commenti