Verstappen: "Cosa si aspettava Leclerc con quella manovra?"

Il pilota della Red Bull ha finito la propria gara dopo pochi metri a causa dell'incidente provocato da Leclerc ed ha chiesto spiegazioni al monegasco per una manovra troppo aggressiva.

Verstappen: "Cosa si aspettava Leclerc con quella manovra?"

La penultima gara stagionale non resterà certamente nel libro dei ricordi di Max Verstappen. Per il pilota della Red Bull, infatti, il GP di Sakhir è durato poche centinaia di metri prima di andare a muro in curva 4.

Tutto è accaduto subito dopo la partenza quando Verstappen e Perez sono arrivati appaiati proprio alla staccata di curva 4. Leclerc, scattato dalla quarta casella, ha completamente sbagliato la frenata andando a bloccare l’anteriore destra per poi colpire con l’anteriore sinistra la Racing Point di Sergio Perez.

Il messicano è finito in testacoda e per evitare la vettura #11 Verstappen ha girato largo sulla via di fuga per poi perdere il controllo della propria monoposto ed impattare contro le protezioni.

Sceso dalla Red Bull, Max ha sfogato tutta la sua rabbia dando un calcio al muretto per poi subito dopo andare da Leclerc e chiedere spiegazioni al pilota della Ferrari per una manovra oggettivamente esagerata.

“La partenza è stata buona, Valtteri ha chiuso la porta come è giusto che sia ed io ho dovuto alzare il piede. Da quel momento ho soltanto cercato di non riportare danni in mezzo alle altre auto”.

Leggi anche:

Max ha spiegato la dinamica del caos che l’ha portato contro le barriere di protezione in curva 4.

“Checo non poteva vedere cosa accadeva all’interno. Charles ha bloccato l’anteriore destra, ha avuto sottosterzo e ha colpito Perez. Io ho cercato di evitare la Racing Point quando si è girata così da non danneggiare la mia vettura, ma sono finito in ghiaia e non c’è stato niente da fare”.

Verstappen ha poi indicato in Leclerc il responsabile per il caos del primo giro. Secondo Max il monegasco non ha ragionato con lucidità quando al termine della corsa mancavano ben 86 giri.

“Onestamente non capisco perché tutti sono stati così aggressivi. Eravamo tutti nelle posizioni di vertice e ci siamo trovati con tre vetture danneggiate di cui due in modo serio. Non capisco perché Charles si sia tuffato in curva 4 in quel modo frenando così tardi. Che cosa si aspettava?”.

Ritrovata la calma, Max ha poi voluto gettare acqua sul fuoco…

“Non sono arrabbiato ma è frustrante ritirarsi così presto in una gara nella quale avevamo ottime possibilità di fare bene. Rispetto Charles, è un grande pilota, ma ha esagerato in quella occasione”.

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, parlano dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, parlano dopo il ritiro
1/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, si allontana dalla sua auto dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, si allontana dalla sua auto dopo il ritiro
2/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, si allontanano dalle loro auto dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, si allontanano dalle loro auto dopo il ritiro
3/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari, dopo il ritiro
4/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, Charles Leclerc, Ferrari, a bordo pista dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, Charles Leclerc, Ferrari, a bordo pista dopo il ritiro
5/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, sale sopra uno scooter dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, sale sopra uno scooter dopo il ritiro
6/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, a bordo pista dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing, a bordo pista dopo il ritiro
7/7

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc onesto: "Mi piace dirlo quando commetto un errore"

Articolo precedente

Leclerc onesto: "Mi piace dirlo quando commetto un errore"

Prossimo Articolo

Impresa Perez: il licenziato vince il GP di Sakhir regalato da Mercedes

Impresa Perez: il licenziato vince il GP di Sakhir regalato da Mercedes
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Sakhir
Sotto-evento Gara
Piloti Max Verstappen , Charles Leclerc
Team Red Bull Racing
Autore Marco Di Marco
Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola" Prime

Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola"

Lewis Hamilton conquista la Pole Position numero 99 della carriera, ma a brillare è anche la stella del messicano Sergio Perez, che alla seconda gara in Red Bull riesce ad essere più concreto di Verstappen, terzo. Ad essere ampiamente analizzati sono i diversi stili di guida delle principali coppie piloti, i quali distacchi - Red Bull a parte - sono importanti nel sabato di Imola

Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull" Prime

Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull"

La qualifica del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna viene conquistata da Lewis Hamilton e dalla Mercedes. Eppure, la Red Bull è teoricamente la vettura più veloce. Andiamo ad analizzare quanto visto nel sabato di Imola in compagnia di Franco Nugnes, direttore di Motorsport.com, e di Giorgio Piola.

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Imola Prime

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Imola

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast le Qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Piola: “La Mercedes a Imola ha giocato l’asso nella manica” Prime

Piola: “La Mercedes a Imola ha giocato l’asso nella manica”

Andiamo ad analizzare insieme a Franco Nugnes e Giorgio Piola le principali novità tecniche introdotte nel corso del venerdì del Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna, con Mercedes che è tornata a fare la voce grossa

Formula 1
16 apr 2021
Podcast, Bobbi: "Ferrari, sorpresa di giornata" Prime

Podcast, Bobbi: "Ferrari, sorpresa di giornata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna di Formula 1 insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. In questo podcast, il due volte iridato FIA GT e volto di Sky Sport F1 ci spiega cosa occorra per andare forti ad Imola, oltre a parlarci di una Mercedes sui binari ed una Ferrari vera sorpresa di giornata

Formula 1
16 apr 2021
Podcast: Chinchero analizza le Libere del GP dell'Emilia Romagna Prime

Podcast: Chinchero analizza le Libere del GP dell'Emilia Romagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast i primi 2 turni di prove libere del Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
16 apr 2021
Piola: "Alpine, nuova ala anteriore sulla A521" Prime

Piola: "Alpine, nuova ala anteriore sulla A521"

La Formula 1 torna in pista e lo fa ad Imola. Andiamo ad analizzare le prime novità tecniche con il nostro inviato Giorgio Piola e il direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes.

Formula 1
15 apr 2021
Larini: “Schumacher non mi ha voluto come compagno in Ferrari" Prime

Larini: “Schumacher non mi ha voluto come compagno in Ferrari"

Continua la nostra serie di interviste esclusive ai protagonisti del mondo delle competizioni a due e quattro ruote. In questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Nicola Larini - ex pilota di Formula 1 e pilota Ferrari - racconta la propria esperienza in occasione del GP di San Marino del 1994 - gara che lo ha visto protagonista - situazione alla quale aggiunge anche rivelazioni mai dette circa la possibilità di essere titolare per la Scuderia di Maranello nel 1996, situazione alla quale Michael Schumacher mise il veto

Formula 1
15 apr 2021