Verstappen: "Bene il 2° posto. Oggi era facile sbagliare"

L'olandese della Red Bull è riuscito a tornare al comando della classifica piloti grazie al secondo posto colto in Turchia e si è detto soddisfatto di un risultato giunto al termine di una gara ricca di insidie.

Verstappen: "Bene il 2° posto. Oggi era facile sbagliare"

“Non abbiamo la velocità per vincere”. Max Verstappen l’aveva detto già ieri, al termine di una sessione di qualifiche chiusa col terzo tempo alle spalle delle due Mercedes e la previsione dell’olandese si è rivelata corretta.

In un fine settimana iniziato in salita, con problemi di bilanciamento emersi già al venerdì a causa dei livelli di grip dell’asfalto che hanno tratto in inganno i tecnici della Red Bull, il secondo gradino del podio ottenuto in gara è un risultato da accogliere quasi come una vittoria.

Max ha ottenuto il massimo risultato possibile ed è stato supportato dal team quando ha scelto il timing perfetto per effettuare la sosta per montare gomme intermedie nuove che gli ha consentito di mantenere la seconda posizione alle spalle di Valtteri Bottas.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Jerry Andre / Motorsport Images

A fine gara Verstappen è apparso soddisfatto per questo piazzamento, complice anche la quinta piazza ottenuta da Lewis Hamilton, ed ha spiegato come i 58 giri di gara siano stati piuttosto impegnativi a causa delle condizioni dell’asfalto.

“Oggi non è stato semplice. La pista era molto scivolosa ed abbiamo dovuto gestire le gomme per tutta la gara senza avere mai la possibilità di spingere”.

Sin dalla partenza Max ha capito che oggi non avrebbe potuto insidiare un Bottas in stato di grazia. Il finlandese non ha mai mollato la prima posizione ed ha imposto da subito un ritmo inarrivabile per l’olandese della Red Bull.

“Mi è sembrato che Valtteri avesse un passo migliore e riuscisse a gestire meglio le gomme, ma sono ugualmente contento del mio secondo posto perché in queste condizioni è semplice commettere un errore”.

Al termine del round di Istanbul Verstappen riconquista nuovamente la vetta della classifica piloti. Dopo aver ridotto il gap a 2 punti a Sochi, Max in Turchia ha scavalcato daccapo Hamilton ed adesso può vantare 6 punti di margine sull’inglese.

Il prossimo appuntamento sarà ad Austin ed anche sul tracciato del Texas i due principali protagonisti di questo appassionante duello si marcheranno a vista.

“È stata una battaglia molto ravvicinata per tutto l’anno con la Mercedes e sono certo che anche ad Austin lo sarà. Dobbiamo continuare a spingere e provare a continuare a migliorare. Fino ad ora è stata una stagione molto positiva”.

              

condivisioni
commenti
F1: Bottas vince in Turchia, Verstappen leader, Leclerc emoziona
Articolo precedente

F1: Bottas vince in Turchia, Verstappen leader, Leclerc emoziona

Prossimo Articolo

Sainz: "Non ci possiamo lamentare oggi, anche se il pit stop..."

Sainz: "Non ci possiamo lamentare oggi, anche se il pit stop..."
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Max andava preso per il collo. Lewis un pro" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max andava preso per il collo. Lewis un pro"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021