Formula 1
02 lug
-
05 lug
Qualifiche in
00 Ore
:
21 Minuti
:
43 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
118 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
132 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
145 giorni

Verstappen: "Abbiamo dato il massimo, ma non è semplice ridurre il gap dalle Mercedes"

condivisioni
commenti
Verstappen: "Abbiamo dato il massimo, ma non è semplice ridurre il gap dalle Mercedes"
Di:
12 mag 2019, 18:32

L'olandese ha conquistato il terzo gradino del podio ma non è mai stato in grado di duellare con Hamilton e Bottas. L'unica soddisfazione per Max è arrivata dall'aver preceduto le Ferrari di Vettel e Leclerc.

Il primo degli “umani”. Si può riassumere così il Gran Premio di Spagna di Max Verstappen chiuso sul terzo gradino del podio alle spalle delle due inarrivabili Mercedes di Hamilton e Bottas.

L’olandese della Red Bull, scattato dalla quarta posizione, è riuscito a mettere le fondamenta di questo risultato in partenza quando, complice la spiattellata di Vettel alla staccata di curva 1, è riuscito a beffare il tedesco della Ferrari all’esterno di curva 2 chiedendo il massimo alla cavalleria del suo motore Honda ed alla aerodinamica del suo telaio.

Verstappen ha anche  potuto anche beneficiare della confusione del muretto Ferrari che ha lasciato lottare liberamente Vettel e Leclerc aumentando così il margine sulle due SF90, ed inoltre è stato autore di una strategia differente rispetto a quella scelta dai top team, montando gomme soft alla prima sosta per poi passare alle medie.

 

Una volta giunto davanti ai microfoni della stampa, Max è apparso soddisfatto per aver conquistato il terzo gradino del podio riuscendo a precedere le due Ferrari di Vettel e Hamilton, ma non ha nascosto la propria delusione nel constatare l’enorme divario di prestazioni dalle Mercedes.

“E’ stato un buon weekend, ma il risultato di oggi non è sufficiente per il campionato. Non siamo abbastanza veloci. Ovviamente sono contento di essere arrivato davanti alle Ferrari. Abbiamo fatto tutto bene come team sfruttando al massimo il nostro potenziale”.

Chiusa la trasferta spagnola il circus della F1 si trasferirà tra due settimane a Monaco. Sul tracciato del Principato, nel 2018, la Red Bull è riuscita ad imporsi grazie a Daniel Ricciardo, mentre Verstappen ha vanificato il grande potenziale con un grave errore nelle FP3.

Leggi anche:

Potrà la Red Bull interrompere il monopolio della Mercedes nella prossima trasferta? Secondo Verstappen le probabilità di successo sono ridotte al lumicino…

“Non credo che a Monaco saremo forti come lo scorso anno semplicemente perché le Mercedes sono davvero veloci. Sarà un pochino più difficile, ma c’è ancora del tempo per preparare la gara e trovare delle performance nella macchina”.

Dopo cinque doppiette consecutive, il mondiale sembra ormai una lotta a due tra Hamilton e Bottas. Verstappen ha ammesso la superiorità delle W10, ma ha anche voluto spronare il proprio team a non gettare la spunga.

“Non è semplice ridurre il divario dalle Mercedes. Il gap è molto grande ma noi spingeremo al massimo”.

Scorrimento
Lista

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
1/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
2/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
3/18

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
4/18

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, arriva sulla griglia

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, arriva sulla griglia
5/18

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team, talk alla parata dei piloti

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team, talk alla parata dei piloti
6/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nella pit lane

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, nella pit lane
7/18

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
8/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
9/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
10/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
11/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Volano scintille da Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Volano scintille da Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
12/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
13/18

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
14/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
15/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, guida Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e George Russell, Williams Racing FW42

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, guida Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e George Russell, Williams Racing FW42
16/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, guida Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e George Russell, Williams Racing FW42

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, guida Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e George Russell, Williams Racing FW42
17/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
18/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Bottas: "La frizione si è comportata in modo strano in partenza, voglio capire perché"

Articolo precedente

Bottas: "La frizione si è comportata in modo strano in partenza, voglio capire perché"

Prossimo Articolo

Ferrari: ecco perché questa Rossa è troppo brutta per essere vera

Ferrari: ecco perché questa Rossa è troppo brutta per essere vera
Carica commenti