Tv: Sky non lascia la F1, ma la Rai vuole rientrare?

condivisioni
commenti
Tv: Sky non lascia la F1, ma la Rai vuole rientrare?
Di:
9 ago 2019, 10:57

Le voci dicono che TV8 non trasmetterebbe i secondi diritti dei GP di F1 nel 2020 e Sky potrebbe avere interesse a riaprire un dscorso con la RAI per recuperare una ventina di milioni, visto che la TV di Stato perderà la Champions League e potrebbe dare un contentino ai suoi utenti.

Per ora è solo una voce. Una chiacchiera estiva e niente di più. TV8 l’anno prossimo potrebbe rinunciare alla trasmissione in differita dei Gran Premi di F1 in chiaro sul digitale terrestre, lasciando che Sky rivenda i secondi diritti alla RAI.

Si tornerebbe ad avere una televisione generalista in grado di dare un importante contributo alla ricrescita degli ascolti in vista del 2021 quando Liberty Media darà il via alla tanto attesa nuova F1.

Per il momento nessuna conferma, solo ammiccamenti o smentite. Perché c’è chi ha sparato che Sky sarebbe disposta a uscire dalla F1 dal 2021 quando il contratto tv dovrà essere ridiscusso.

Non ci risulta, anche se non è da escludere un incontro di emissari Rai al GP d’Italia con Chase Carey, capo di Liberty Media, per definire un accordo per il prossimo anno che riporti la TV di Stato sulle piste di F1.

Anche se sulla carta, da un’operazione di questo tipo ne potrebbero trarre giovamento tutti: Sky potrebbe recuperare una ventina di milioni di euro per drenare la spending review che è in corso a Milano Rogoredo e, più in generale da quando la piattaforma satellitare è passata da Ruper Murdock a Comcast.

La Rai tornerebbe ad offrire una disciplina sportiva che ha sempre avuto nel suo pacchetto di offerte: la F1 è stata bruciata dalla tv di Stato nel 2018 quando ha preferito trattare altri eventi come la Champions League che ora avrebbe perso a favore di Mediaset.

Mamma Rai non trasmetterà nemmeno il GP d’Italia dell’8 settembre rinunciando, pur essendo il broadcaster nazionale, anche alla gara di casa. Ma senza una partita di Champions in programmazione (si saprà con precisione solo il 14 agosto), la F1 potrebbe tornare a essere un “contentino” da offrire agli italiani, magari con un pacchetto di 10 dirette e 11 differite.

Liberty Media in questi due anni ha cercato di massimizzare gli introiti vendendo i diritti tv ai canali digitali a pagamento, ma in ottica 2021 l’idea di riaprire anche alle televisioni generaliste per incrementare l’audience è tutt’altro che peregrina, considerando il fatto che i numeri a livello mondiali sono in netto calo, anche se lo show della F1 è tutt’altro che da disprezzare.

In Rai per ora nessuno sa nulla o non vuole dire niente.

Prossimo Articolo
GP del Belgio: solo la Mercedes scommette sulle gomme Medie

Articolo precedente

GP del Belgio: solo la Mercedes scommette sulle gomme Medie

Prossimo Articolo

Alonso si chiama fuori da chi lo tira per la... giacchetta

Alonso si chiama fuori da chi lo tira per la... giacchetta
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes