Tost: "Troppe 23 gare? Chi è contrario può andare via"

Franz Tost si è espresso a favore del calendario 2022 con 23 gare ed ha sottolineato come chi ritenga che queste siano troppe possa tranquillamente cercarsi un altro impego.

Tost: "Troppe 23 gare? Chi è contrario può andare via"

Il calendario di Formula 1 del prossimo anno continua a far discutere. In attesa che venga pubblicato ufficialmente, l’idea che il circus debba disputare 23 gare, con inizio a metà marzo e conclusione della stagione a metà novembre, ha fatto storcere il naso a molti.

Per riuscire a coprire i 23 eventi in programma, salvo stravolgimenti dovuti alla pandemia, dovrebbero essere presenti ben tre triplette con tutto il carico di stress ulteriore che queste comportano sul personale impegnato in pista.

Saranno soprattutto le persone lontane dai riflettori a subire maggiormente la pressione di un calendario di questo tipo.

Se da un lato c’è chi ritiene che si debba trovare un compromesso per evitare che i membri del team possano arrivare stremati a fine stagione, dall’altro c’è chi crede che 23 gare siano un bene per la Formula 1.

Leggi anche:

Franz Tost fa parte di questa seconda categoria ed in occasione della conferenza stampa di Istanbul riservata ai team principal è stato netto sulla questione.

“Sappiamo che avremo 23 gare ed è fantastico. Non vedo l’ora di disputarle e devo rendere merito alla FOM per quanto fatto”.

“Per quanto riguarda il personale in pista devo evidenziare che noi siamo un team e tutti dovrebbero essere felici del fatto che ci siano più gare in calendario. Ovviamente ci prendiamo cura delle persone della nostra squadra. I meccanici hanno tre o quattro giorni liberi che possono trascorrere a casa dopo un weekend di gara e lo stesso vale per gli addetti stampa, i responsabili del marketing e tutte le persone impegnate in pista”.

Yuki Tsunoda, AlphaTauri AT02

Yuki Tsunoda, AlphaTauri AT02

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

“Per gli ingegneri, invece, è un po' più difficile ma in passato, se non ricordo male, subito dopo un weekend di gara dovevano andare a seguire i test”.

“Credo che tutti noi dovremmo essere felici di lavorare in una Formula 1 dove c’è un calendario di 23 gare e se a qualcuno non piace è libero di andare via”.

Chi, invece, ritiene che si debba tutelare maggiormente il personale dei team è Otmar Szafnauer.

“È bello avere 23 paesi che vogliono la Formula 1, tuttavia dobbiamo tutelare tutte le persone coinvolte nelle trasferte ed abbiamo già preso provvedimenti per rendere i viaggi il più confortevoli possibili”.

“Abbiamo anche previsto la rotazione del personale ed altri cambiamenti organizzativi in fabbrica. Cerchiamo di prenderci cura del nostro personale ed abbiamo un medico itinerante che viaggia sempre con noi”.

condivisioni
commenti
Strategie Turchia: pista ancora bagnata, il via sulle intermedie?

Articolo precedente

Strategie Turchia: pista ancora bagnata, il via sulle intermedie?

Prossimo Articolo

GP Turchia: Lewis 11esimo prova la rimonta. Leclerc sogna il colpo

GP Turchia: Lewis 11esimo prova la rimonta. Leclerc sogna il colpo
Carica commenti
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021