Tost: "Sainz alla Renault? Scambiato per la rottura del contratto motori"

condivisioni
commenti
Tost: "Sainz alla Renault? Scambiato per la rottura del contratto motori"
Di:
28 ott 2017, 07:19

Il team principal Toro Rosso spiega qual è stata la motivazione che ha portato il pilota spagnolo a rinforzare il team di Enstone in un momento cruciale della stagione nel quale la Renault potrebbe far un sorpasso da 8 milioni di euro.

Franz Tost, Scuderia Toro Rosso Team Principal
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso
Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team RS17
Sean Gelael, Scuderia Toro Rosso
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso

 Quando alla vigilia della trasferta di Austin è stato ufficializzato il passaggio di Carlos Sainz dalla Toro Rosso alla Renault, un interrogativo è rimasto senza risposta. I due team alla vigilia del Gran Premio degli Stati Uniti erano separati da soli 10 punti nella classifica Costruttori (52 Toro Rosso, 42 Renault) e per la squadra italiana aver liberato Sainz a favore di un avversario diretto nella volata per la sesta posizione finale, è sembrata quasi una condanna ad un sorpasso che è valutato in circa otto milioni di dollari di bonus.

La prova è subito arrivata ad Austin, dove Sainz (che resta come "cartellino" un pilota Red Bull) ha ridotto a cinque i punti che separano i due team, ottenendo una preziosa settima posizione. L’interrogativo sulla scelta poco comprensibile da parte della Toro Rosso ha trovato una risposta grazie al team principal del team, Franz Tost.

“Come sapete abbiamo deciso di passare alla motorizzazione Honda per la stagione 2018 – ha spiegato Tost – ma per farlo abbiamo dovuto terminare il contratto che ci legava alla Renault (in scadenza al termine del prossimo anno ndr). Per riuscire nel nostro intento abbiamo dovuto cedere Sainz in contropartita, e quindi da Austin è un pilota del team Renault".

"Siamo ovviamente consapevoli che Carlos rappresenti una grande minaccia per la nostra classifica, perché è stato lui ad aver conquistato la maggior parte dei punti che abbiamo oggi nel Mondiale Costruttori. Ma sono convinto che se non ci saranno problemi tecnici avremo ancora delle chance per poter concludere la stagione davanti a Renault e Haas”.

Tost ha inoltre confermato che Daniil Kvyat ha concluso la sua collaborazione con il mondo Red Bull (il russo dalla scorsa settimana è un pilota svincolato) e che ci sono buone possibilità che l’attuale coppia di piloti della Toro Rosso possa essere confermata anche per il prossimo Mondiale:
“Hartley e Gasly sono due piloti giovani ma esperti, ed abbiamo le ultime gare stagionali per poterli valutare in pista. C’è una grande possibilità che questa possa essere la nostra line-up per il 2018”.

Prossimo Articolo
Arrivabene: "Non siamo qui per fare uno spettacolo, ma per correre!"

Articolo precedente

Arrivabene: "Non siamo qui per fare uno spettacolo, ma per correre!"

Prossimo Articolo

Vettel: "Un altro venerdì non perfetto, ma miglioreremo con poco"

Vettel: "Un altro venerdì non perfetto, ma miglioreremo con poco"
Carica commenti