Tost: "Kvyat non ha espresso il suo potenziale. Tocca a Gasly"

condivisioni
commenti
Tost:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
26 set 2017, 13:28

Il team principal della Toro Rosso svela le motivazioni della sostituzione di Kvyat con Gasly per i Gran Premi di Malesia e Giappone.

Daniil Kvyat, Red Bull Racing e Pierre Gasly
The wrecked Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso STR12
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso, walks away from his crashed car
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso, esce dalla sua monoposto dopo l'incidente
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso

La bomba di mercato legata però all'attualità e non ancora al 2018 è stata sganciata questa mattina. Motorsport.com vi ha rivelato in anticipo il cambio di line up della Scuderia Toro Rosso per il Gran Premio della Malesia, con Daniil Kvyat che farà posto all'esordiente Pierre Gasly.

Dopo l'ufficializzazione del cambiamento da parte del team, sono arrivate le prime reazioni. Franz Tost, responsabile della scuderia faentina, ha spiegato i motivi di questa sostituzione che non può certo fare scalpore, considerando i risultati tutt'altro che eccelsi di Kvyat nell'arco del 2017.

"La Scuderia Toro Rosso è stata fondata da Red Bull per portare in Formula 1 i talenti del Junior Programme ed è quello che faremo dando a Pierre la sua chance. In casa Red Bull adesso è arrivato il suo turno: ha dimostrato di meritare questa occasione, vincendo il titolo 2016 della GP2 Series e mostrandosi competitivo anche nel campionato Super Formula, in Giappone. Ha davvero una concreta opportunità di vincere il titolo, in quanto si trova a solo mezzo punto alle spalle del leader".

Gasly correrà dunque sia a Sepang e che a Suzuka per poi lasciare il volante della STR12 per tornare a correre in Super Formula. Queste due gare, però, serviranno anche in ottica 2018, per vedere se Gasly potrà diventare titolare, perché ricordiamo che la prossima stagione Carlos Sainz Jr passerà alla Renault.

Tost ha inoltre sottolineato i motivi per cui è stato momentaneamente accantonato Kvyat per dare spazio a Gasly. "Questo cambio ci offre l'opportunità di prendere una decisione più ponderata in merito alla formazione di piloti per il 2018. Per una serie di motivi, alcuni di questi tecnici, altri invece dovuti a suoi errori, Daniil Kvyat non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale quest'anno; per questo lascerà il volante per le prossime gare. Questo ci darà l'opportunità di valutare Pierre durante un vero e proprio fine settimana di gara".

Prossimo articolo Formula 1
GP del Giappone: stessa scelta di gomme per Vettel e Hamilton

Previous article

GP del Giappone: stessa scelta di gomme per Vettel e Hamilton

Next article

Fotogallery: scopriamo il percorso di Gasly verso il GP della Malesia

Fotogallery: scopriamo il percorso di Gasly verso il GP della Malesia