Tost è fiducioso: "La Toro Rosso non farà più esperimenti, i tre motori Honda basteranno!"

condivisioni
commenti
Tost è fiducioso: "La Toro Rosso non farà più esperimenti, i tre motori Honda basteranno!"
Di:
18 feb 2019, 12:01

Il team principal della squadra faentina è ottimista sul potenziale della STR14 spinta dal motore giapponese: "Sono convinto che la Honda abbia azzerato il divario che la separava dalla concorrenza". Il manager austriaco poi fa l'elogio di vivere l'esistenza in pista piuttosto che a casa

Un Franz Tost in grande forma ha inaugurato stamane le conferenze stampa dei team principal che si terranno durante i test di Barcellona. Il responsabile della Toro Rosso ha mostrato un certo ottimismo in vista del Mondiale che scatterà tra meno di un mese a Melbourne.

Nel 2018 la squadra di Faenza era stata chiamata a ricoprire il ruolo di laboratorio viaggiante al servizio dello sviluppo della power unit Honda, e molti weekend di gara (soprattutto nella parte finale del Mondiale) erano stati sacrificati alla necessità di portare in pista diverse evoluzioni di motore.

Una fase che Tost ha confermato essere stata completata con la fine della stagione 2018, e da quest’anno la Toro Rosso tornerà ad essere un race-team senza altri fini.

“Nel 2018 anno siamo stati chiamati e ricoprire un ruolo particolare – ha confermato Tost – ci era stato comunicato il tipo di lavoro che avremmo dovuto fare, ed è ciò che abbiamo svolto. Il compito effettuato dalla squadra ha aiutato la Honda nel suo lavoro di sviluppo, raggiungendo un buon livello di performance e affidabilità, quindi non mi aspetto che in questa stagione ci sarà bisogno di ulteriori power unit oltre le tre concesse dal regolamento. Il piano che abbiamo fatto con la Honda prevede l’utilizzo di tre motori, poi vedremo cosa accadrà, ma il programma è ben diverso rispetto a quello dello scorso anno”.

Tost non ha nascosto di essere anche più ottimista sul fronte della performance della Toro Rosso, ed ha spiegato i motivi: “Lo scorso anno la partnership con la Honda si è concretizzata solo sei mesi prima del via del Mondiale, mentre nel realizzare l’attuale monoposto abbiamo avuto molto tempo per ottimizzare l’integrazione della power unit nella monoposto. In più ci sono i progressi del motore in sé. Sono convinto che la Honda abbia azzerato il divario che la separava dalla concorrenza, e credo che la Red Bull Racing sarà in grado di vincere presto delle gare. E ovviamente anche noi della Toro Rosso beneficeremo di questi progressi”.

Ogni secondo non trascorso in pista è un secondo di vita perso…

Tost ha poi strappato grandi risate quando gli è stato chiesto come giudica la tendenza di aumentare progressivamente il numero dei Gran Premi in calendario, uno dei punti di discussione tra squadre, promoter e federazione.

“Personalmente non ho alcun problema se il calendario arriverà a 23 o 24 gare – ha confermato – ogni secondo di vita non trascorso in pista per me è perso. Dovremmo essere contenti di essere qui: cosa fare a casa? È tempo sprecato, inutile, rischiate solo di discutere con i vostri coniugi, giusto? Siate contenti di essere in pista! Questa è la mia posizione, ma ovviamente sappiamo che per i meccanici la vita è più dura, sono più impegnati e hanno bisogno di un certo tempo di riposo”.

“Ricordo però che anni fa – ha concluso Tost – che una decina di anni fa c’era qualche gara in meno ma in compenso tra una gara e l’altra c’erano molti test in più, e non tutti i team avevano del personale differenziato. Ma oggi non tutti sono disponibili a sacrificarsi come qualche anno fa, e questo va tenuto in conto quando ci sarà da decidere come strutturare i calendari del futuro”.

 

Prossimo Articolo
Fotogallery F1: la prima giornata di test invernali di Barcellona 2019

Articolo precedente

Fotogallery F1: la prima giornata di test invernali di Barcellona 2019

Prossimo Articolo

Via crucis Williams: la FW42 non è pronta, salta anche i test di martedì!

Via crucis Williams: la FW42 non è pronta, salta anche i test di martedì!
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie