Toro Rosso libera James Key, il tecnico può andare in McLaren dal 2019

condivisioni
commenti
Toro Rosso libera James Key, il tecnico può andare in McLaren dal 2019
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
24 nov 2018, 09:30

Zak Brown ha raggiunto un accordo con gli uomini Red Bull per disporre del direttore tecnico della Toro Rosso che la squadra di Faenza aveva messo nel "frigorifero". Fra i rinforzi del team di Woking spunta anche il nome di Andreas Seidl, ex Porsche in LMP1.

Ingresso all'unità McLaren
Zak Brown, CEO McLaren Racing
James Key, Technical Director, Scuderia Toro Rosso
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL33

La McLaren ha risolto il conflitto con la Toro Rosso per James Key, il tecnico inglese che aveva un contratto di lunga data con la squadra di Faenza e nel frattempo aveva siglato un accordo per passare al team di Woking che è in piena fase di ristrutturazione. Per questa ragione era stato messo in “isolamento” nel sistema Red Bull.

Ora la situazione sembra essersi sbloccata e Zak Brown, CEO McLaren, ci ha tenuto a dire che James Key approderà alla McLaren nel 2019, senza specificare quando…
“La questione è stata risolta, James sarà con noi il prossimo anno – ha confermato Zak - lo abbiamo preso per le sue capacità. Pat Fry e Andrea Stella stanno lavorando davvero bene insieme al team di progettazione”.

“Stiamo mettendo in campo le persone giuste e queste non sono cose che si fanno dalla sera alla mattina. Quindi siamo tutti entusiasti che James possa iniziare a lavorare con noi. In ogni caso non ci ha potuto fornire alcun aiuto  per quanto riguarda la monoposto 2019“.

Si parla anche di un interessamento della McLaren per Andreas Seidl, l’ex responsabile del programma LMP1 della Porsche che nei giorni scorsi era stato accostato anche alla Mercedes. A Woking non smentiscono le voci…

Prossimo Articolo
Lauda annuncia su Instagram: "Sto meglio, grazie per il vostro supporto. Tornerò presto in F1!"

Articolo precedente

Lauda annuncia su Instagram: "Sto meglio, grazie per il vostro supporto. Tornerò presto in F1!"

Prossimo Articolo

Reclamo Haas bocciato: la Racing Point Force India è un Costruttore di F1

Reclamo Haas bocciato: la Racing Point Force India è un Costruttore di F1
Carica commenti