F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Toro Rosso: il turning vanes diventa una griglia di slot sul marciapiede

condivisioni
commenti
Toro Rosso: il turning vanes diventa una griglia di slot sul marciapiede
28 lug 2017, 09:47

La squadra di Faenza punta sui tracciati ad alto carico aerodinamico per ottenere il massimo dal potenziale della STR12: i tecnici di James Key hanno modificato i turning vanes per aumentare la spinta verticale e migliorare la trazione.

In attesa di definire la trattativa che dovrebbe portare la Toro Rosso a montare la power unit Honda nel 2018 ereditando il contratto che era stato riservato alla Sauber, il team di Faenza sviluppa la STR12 per le caratteristiche dell'Hungaroring. Gli ingegneri di James Key su un tracciato tormentato come quello di Budapest sperano di cogliere un altro piazzamento importante come il sesto posto di Carlos Sainz al GP di Monaco.

Per questo il marciapiede dei turning vanes montati sotto al telaio (che sono in tre elementi verticali) è stato dotato di una serie di soffiaggi che hanno il chiaro compito di indirzzare il flusso d'aria sotto al fondo della macchina romagnola per contribuire ad aumentare il carico aerodinamico.

Si noti anche l'aletta che è apparsa dietro al braccio a diapason della sospensione anteriore: anche il flap svergolato verso il basso che si integra con l'elemento della sospensione serve ad incrementare la spinta verticale senza pregiudicare l'efficienza aerodinamica.

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Venerdì, Libere 1
Location Hungaroring
Piloti Carlos Sainz Jr., Daniil Kvyat
Team Toro Rosso
Tipo di articolo Analisi