F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Toro Rosso: modifiche al bargeboard e ai deviatori di flusso

Sulla STR13 non si registrano solo degli esperimenti di motore della Honda che continua a sviluppare la power unit in vista del 2019, ma anche sviluppi di aerodinamica che sono finalizzati alla macchina del prossimo anno che non è più affidata a James Key.

Toro Rosso: modifiche al bargeboard e ai deviatori di flusso

La Toro Rosso non si limita a essere una monoposto che è adibita allo sviluppo del motore Honda: la squadra di Faenza, che ha messo in “frigorifero” l’ormai ex direttore tecnico, James Key, non ha finito di evolvere la STR13 portando anche negli ultimi Gran Premi degli aggiornamenti di una monoposto che non ha certo regalato grandi risultati, al di là delle penalità accumulate per la sostituzione anticipata delle power unit.

Toro Rosso STR13, paratia dell'ala anteriore che ha debuttato in Messico

Toro Rosso STR13, paratia dell'ala anteriore che ha debuttato in Messico

Photo by: Giorgio Piola

Se in Messico la Toro Rosso ha sfoggiato una modifica alla paratia laterale dell’ala anteriore che è stata tagliata in coda per vedere inserito un piccolo deviatore di flusso che ha il compito di orientare i filetti verso l'esterno della gomma anteriore onde migliorare l'efficienza aerodinamica della monoposto di Faenza, in Brasile è intervenuta sui bargeboard e i deviatori di flusso ai lati delle pance.

Toro Rosso STR13, nuovi bargeboard e deviatori di flusso

Toro Rosso STR13, nuovi bargeboard e deviatori di flusso

Photo by: Giorgio Piola

I bargeboard che sono già stati modificati diverse volte nel corso di quest'anno, a Interlagos presentavano un elemento verticale in due pezzi nella parte anteriore (freccia rossa) che sono stati uniti da un flap montato sul lato esterno che è leggermente arcuato verso il basso.

Riporta anche i tre tagli che corrispondono alle analoghe aperture che si vedono sul pavimento caratterizzato da coltelli inclinati con il compito di indirizzare l'aria sotto al fondo.

Sopra a questa struttura non manca anche un flap arcuato verso il basso, messo ai lati dell'abitacolo che ha una sua specificità: anziché avere una paratia laterale, si osserva una bandella che è caratterizzata da cinque elementi, il primo più grande e gli altri quattro quadrati, più piccoli e grandi uguali.

Anche il numero dei deviatori di flusso è aumentato da due a tre elementi (frecce bianche), ispirandosi alle ultime soluzioni che si sono viste su Red Bull e Haas.

condivisioni
commenti
F1: al GP del Brasile ha debuttato il nuovo sistema di valutazione degli incidenti della FIA

Articolo precedente

F1: al GP del Brasile ha debuttato il nuovo sistema di valutazione degli incidenti della FIA

Prossimo Articolo

F1, GP di Abu Dhabi: la Ferrari ha scelto più gomme Supersoft di Mercedes e Red Bull

F1, GP di Abu Dhabi: la Ferrari ha scelto più gomme Supersoft di Mercedes e Red Bull
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021