Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
124 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
138 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
145 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
159 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
173 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
194 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
257 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
264 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
278 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
285 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
299 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
313 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
320 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
334 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
348 giorni

Top 10: le vittorie sfumate in F1 per una clamorosa rottura all'ultimo giro

condivisioni
commenti
Scorrimento
Lista

10: Jim Clark (Lotus), Messico 1964

10: Jim Clark (Lotus), Messico 1964
1/10

Foto di: LAT Images

Una perdita d'olio ha causato un problema al motore della Lotus di Clark proprio mentre tagliava il traguardo per iniziare l'ultimo giro di un Gran Premio del Messico che aveva dominato. Alla fine si è classificato quinto, mentre la vittoria è andata alla Brabham di Dan Gurney e Clark si è visto anche sfuggire il titolo a favore di John Surtees.

9: Kimi Raikkonen (McLaren), GP d'Europa (Nurburgring) 2005

9: Kimi Raikkonen (McLaren), GP d'Europa (Nurburgring) 2005
2/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Una gomma spiattellata è stata la rovina di Kimi al Nurburgrign, perché le eccessive vibrazioni hanno portato al cedimento di una sospensione anteriore alla prima curva dell'ultimo giro. Alla fine si è classifica undicesimo, mentre la vittoria è andata alla Renault di Fernando Alonso.

8: John Watson (Brabham), Francia 1977

8: John Watson (Brabham), Francia 1977
3/10

Foto di: LAT Images

John Watson sembrava poter avere la meglio su Mario Andretti fino all'ultimo giro, quando la carenza di carburante ha causato un malfunzionamento del motore Alfa Romeo, permettendo ad Andretti di superarlo e conquistare la vittoria per appena 1"5.

7: Jackie Stewart (Matra), Belgio 1968

7: Jackie Stewart (Matra), Belgio 1968
4/10

Foto di: David Phipps

Proprio mentre stava per iniziare l'ultimo giro a Spa, il leader Jackie Stewart si è fermato ai box per fare carburante, ma la sua vettura non ne ha più voluto sapere di ripartire, riuscendo a farlo solo con una nuova batteria. Bruce McLaren ha vinto la gara, con Stewart classificato quarto. Il suo ultimo giro non è stato accettato, perché il tempo era troppo alto a causa del lungo pit stop.

6: Mika Hakkinen (McLaren), Spagna 2001

6: Mika Hakkinen (McLaren), Spagna 2001
5/10

Foto di: LAT Images

Il pilota della McLaren aveva un grande vantaggio sulla Ferrari di Michael Schumacher all'inizio dell'ultimo giro della gara di Barcellona, ma un problema al sistema idraulico ha portato alla rottura della frizione, costringendolo a fermarsi, venendo classificato nono.

5: Patrick Depailler (Tyrrell), Sud Africa 1978

5: Patrick Depailler (Tyrrell), Sud Africa 1978
6/10

Foto di: Rainer W. Schlegelmilch

Con il motore che fumava ad ogni cambiata e con poco carburante a bordo, Depailler non è riuscito a difendersi all'ultimo giro dalla Lotus di Ronnie Peterson, che lo ha superato a poche curve dalla fine. Depaillier ha chiuso a meno di mezzo secondo dal vincitore, ma ha dovuto aspettare solo altre due gare per il suo primo trionfo in F1, a Monaco.

4: Damon Hill (Arrows), Ungheria 1997

4: Damon Hill (Arrows), Ungheria 1997
7/10

Foto di: Sutton Motorsport Images

Dopo aver incredibilmente portato l'Arrows a lottare per la vittoria in Ungheria, il campione del mondo in carica Damon Hill è riuscito a superare Michael Schumacher e a portarsi al comando della corsa. La sua vittoria però è sfumata all'ultimo giro, quando un problema idraulico ha permesso a Jacques Villeneuve di superarlo. Hill ha poi concluso secondo, ma molto staccato.

3: Dan Gurney (Brabham), Graham Hill (BRM), Bruce McLaren (Cooper), Belgio 1964

3: Dan Gurney (Brabham), Graham Hill (BRM), Bruce McLaren (Cooper), Belgio 1964
8/10

Foto di: LAT Images

Dopo aver comandato la maggior parte della gara a Spa-Francorchamps, sia Gurney che Hill sono stati costretti al ritiro nell'ultimo giro essendo rimasti senza carburante. La Lotus di Jim Clark, che aveva iniziato l'ultimo giro in quarta posizione, ha bassato un McLaren balbettante per andare a vincere. Hill alla fine si è classifica quinto, davanti a Gurney.

2: Didier Pironi (Ferrari), Monaco 1982

2: Didier Pironi (Ferrari), Monaco 1982
9/10

Foto di: Sutton Motorsport Images

Il francese è rimasto senza carburante all'ultimo giro poco prima del tunnel, quando era al comando, consegnando la vittoria a Riccardo Patrese, che curiosamente aveva perso la leadership in precedenza girandosi su una chiazza d'olio, ma riuscendo a riprendere la gara. Pironi è stato classificato secondo.

1: Nigel Mansell (Williams), Canada 1991

1: Nigel Mansell (Williams), Canada 1991
10/10

Foto di: LAT Images

Mansell è stato costretto a ritirarsi all'ultimo giro quando era al comando, quando la sua Williams-Renault si è fermata al tornantino. Sulla causa ci sono ancora oggi diverse opinioni, con Mansell che disse di essere rimasto con il cambio bloccato in folle, mentre altri hanno affermato che ha rallentato troppo per salutare il pubblico e questo ha impedito al sistema idraulico di funzionare correttamente. La cosa incredibile è che la vettura ha ripreso a funzionare perfettamente una volta riportata ai box. La vittoria è andata alla Benetton del vecchio rivale Nelson Piquet, mentre Mansell è stato classifica sesto.

Di:
1 apr 2019, 18:08

Charles Leclerc ha visto sfuggire una probabile vittoria nel GP del Bahrain a causa di un problema al motore della sua Ferrari, accusato quando comandava a 10 giri dalla fine. Non è il primo però ad aver patito una delusione di questo tipo: ecco dieci piloti che hanno perso un GP addirittura all'ultimo giro!

Prossimo Articolo
Motorsport Report: Leclerc è la stella Ferrari che brilla in Bahrain, mentre Vettel si spegne

Articolo precedente

Motorsport Report: Leclerc è la stella Ferrari che brilla in Bahrain, mentre Vettel si spegne

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: la prima giornata dei test in Bahrain

Fotogallery F1: la prima giornata dei test in Bahrain
Carica commenti