Formula 1
02 lug
-
05 lug
Gara in
11 Ore
:
12 Minuti
:
42 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
117 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
131 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
145 giorni

Todt avverte sui costi: "La F1 rischia di perdere Costruttori"

condivisioni
commenti
Todt avverte sui costi: "La F1 rischia di perdere Costruttori"
Di:
10 apr 2020, 07:20

Nell'intervista esclusiva rilasciata a Motorsport.com, il Presidente FIA ha messo un guardia i team sulle spese, che ad oggi ritiene folli e necessariamente da abbassare.

"La Formula 1 non è immune al poter vedere cambiare i piani dai propri costruttori a causa della pandemia di Coronavirus".

Questo è l'allarme lanciato da Jean Todt, che sta lavorando fortemente ad una riduzione dei costi del circus per garantirgli ancora almeno 10 squadre in griglia in futuro.

Il presidente FIA è stato intervistato in esclusiva da Motorsport.com, al quale ha detto di essere fiducioso che per il momento le cose non cambino, almeno anche per il 2021.

"Il prossimo anno mi auguro che ognuno resti al proprio posto, ma è per questo che stiamo parlando con tutti. Anche se sei una grande squadra, non puoi dare nulla per certo. Dobbiamo considerare ogni cosa, essere umili sapendo che amiamo il motorsport, ma che non è qualcosa di essenziale per la società. Dobbiamo fare le giuste scelte e prendere le decisioni più corrette".

Leggi anche:

Venerdì i team di F1 si riuniranno con i vertici FIA per discutere della riduzione del tetto di spese in modo drastico, che già era stato portato a 150 milioni di dollari per anno. Ma la Federazione vuole fare di più, seppur qualcuno sia restio all'abbassare ancora questo limite (come Ferrari e Red Bull).

“In ogni disastro e crisi ci sono tanti contro, ma anche dei pro. La cosa buona è che abbiamo l'opportunità di migliorare il futuro. In Formula 1 abbiamo raggiunto dei costi elevatissimi fuori dal normale, vanno assolutamente reindirizzati su un altro livello".

“Per dire, stamattina stavo calcolando quello che vogliamo imporre ai team assieme al gruppo di lavoro della F1. Il budget è ora fra i 150 milioni di dollari per i team più piccoli e i 300 milioni per quelli più grandi, che però non includono i costi di sviluppo dei motori per i costruttori. E' roba da matti, capite dove siamo arrivati? E ancora c'è chi si oppone!"

Leggi anche:

Parlando nello specifico dei costruttori, Todt ha una visione globale di quello che può accadere in termini di disoccupazione nelle varie Case, che quindi potrebbero lasciare le corse.

“Non credo che il motorsport sia attualmente il primo problema di un marchio, stavo appunto leggendo un resoconto delle Nazioni Unite riguardo l'obiettivo di sviluppo sostenibile; si parla di almeno 25 milioni di persone che perdono il lavoro, quindi in un certo senso è per questo che rispetto i programmi delle aziende. Ma se una di queste perde qualche dozzina di persone in un team sportivo, non penso sia un dramma. Semmai, lo sarebbe perdere quattro squadre in F1, per esempio. Spero che tutti abbiano un quadro della situazione completo e non singolare. E' quello che stiamo cercando di fare con Formula One Group”.

Infine Todt ha affermato che la chiave è stata quella di convincere le persone coinvolte nella gestione delle squadre che c'era un buon futuro per lo sport.

“Non voglio essere troppo fiducioso, ma spero che alcuni proprietari e sponsor mantengano le motivazioni. Ecco perché non dobbiamo fermarci e scoraggiarli. Possono dire, ok, dopo tutto questo qual è lo scopo? Mi piace ancora? Ne ho bisogno?' Dobbiamo spingerli in questa direzione, è la nostra responsabilità".

"Sinceramente, però, non posso parlare per conto loro perché non conosco i dettagli dei loro business e dove si trovano ora. Da quando esiste la Formula 1 c'è gente che va e gente che viene, spero che chi è presente ora lo sia anche in futuro".

Scorrimento
Lista

Jean Todt, President, FIA

Jean Todt, President, FIA
1/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Chase Carey, Chairman, Formula 1, e Jean Todt, President, FIA

Chase Carey, Chairman, Formula 1, e Jean Todt, President, FIA
2/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Jean Todt, President, FIA

Jean Todt, President, FIA
3/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, e Jean Todt, President, FIA

Charles Leclerc, Ferrari, e Jean Todt, President, FIA
4/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, guarda le Qualifiche con Jean Todt, President, FIA

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, guarda le Qualifiche con Jean Todt, President, FIA
5/10

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Jean Todt, President, FIA

Jean Todt, President, FIA
6/10

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Jean Todt, President, FIA

Jean Todt, President, FIA
7/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Ross Brawn, Managing Director di Motorsports, FOM, Chase Carey, Chairman, Formula 1 e Nikolaz Tombazi svelano le regole 2021 di Formula 1 inconferenza stampa. Jean Todt, President, FIA, ascolta via video

Ross Brawn, Managing Director di Motorsports, FOM, Chase Carey, Chairman, Formula 1 e Nikolaz Tombazi svelano le regole 2021 di Formula 1 inconferenza stampa. Jean Todt, President, FIA, ascolta via video
8/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Jean Todt, Presidente FIA, durante la conferenza stampa di presentazione del regolamento tecnico 2021 della Formula 1

Jean Todt, Presidente FIA, durante la conferenza stampa di presentazione del regolamento tecnico 2021 della Formula 1
9/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jean Todt, President, FIA, e Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG

Jean Todt, President, FIA, e Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
10/10

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Lammers: "Impensabile correre a Zandvoort a porte chiuse"

Articolo precedente

Lammers: "Impensabile correre a Zandvoort a porte chiuse"

Prossimo Articolo

Inchiesta: Red Bull Junior Team con 85 piloti in 20 anni

Inchiesta: Red Bull Junior Team con 85 piloti in 20 anni
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble