Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
104 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
147 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
161 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
174 giorni

Timori per Marchionne: convocati i consigli di Ferrari, FCA e Cnh industrial

condivisioni
commenti
Timori per Marchionne: convocati i consigli di Ferrari, FCA e Cnh industrial
Di:
21 lug 2018, 08:34

La ripresa di Sergio Marchionne dopo l'intervento alla spalla si rivela più lunga del previsto per cui a Torino sono stati convocati i CDA del Gruppo per decidere a chi attribuire le sue deleghe. A Maranello si parla di Camilleri come CEO.

La ripresa di Sergio Marchionne dall’intervento alla spalla è molto lenta, per cui la fase di convalescenza si sta allungando oltre il previsto, lasciando presagire che non ci sono previsioni sui tempi di guarigione, al punto che oggi sono stati convocati d’urgenza da John Elkann i Cda di Fca, Ferrari e Cnh industrial per ridistribuire le deleghe che possano nuovamente rendere operativi i marchi che sono stati diretti in prima persona dal numero uno di FCA.

Si profila, quindi, un terremoto che dovrebbe anticipare di qualche mese quella che era l’uscita di Marchionne da FCA, mentre avrebbe dovuto restare in Ferrari.

Secondo il sito specializzato Automotive News, Sergio Marchionne, oltre a essere al vertice di FCA e Ferrari è anche presidente di Cnh Industrial e vice presidente non esecutivo di Exor, la holding finanziaria della famiglia Agnelli-Elkann, è possibile che nelle riunioni di consiglio di oggi in programma a Torino possa essere sostituito da nomine d’urgenza.

Se per FCA si parla di una scelta interna che sarà fatta su quattro nomi: il favorito sembra Alfredo Altavilla, responsabile Emea del gruppo, ma ci sono anche Richard Palmer, direttore finanziario, Pietro Gorlier, CEO di Magneti Marelli e Mike Manley, responsabile del marchio Jeep.

Per quanto riguarda la Ferrari si parla di Louis Carey Camilleri, ex presidente Philip Morris, che potrebbe diventare CEO del Cavallino con John Elkann nel ruolo di presidente. Le decisioni dovrebbero essere ufficializzate nel pomeriggio dando una clamorosa accelerazione alla ristrutturazione dell’intero Gruppo.

Nel frattempo ci auguriamo che Sergio Marchionne, condottiero di importanti battaglie per il Cavallino anche in F1, possa riprendersi in fretta per tornare a Maranello…

Prossimo Articolo
Retroscena Red Bull: Ricciardo non firma perché vuole il legame solo di un anno

Articolo precedente

Retroscena Red Bull: Ricciardo non firma perché vuole il legame solo di un anno

Prossimo Articolo

Al Casinò di Lugano in palio 10 biglietti per il GP d'Italia di F.1

Al Casinò di Lugano in palio 10 biglietti per il GP d'Italia di F.1
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Ferrari Acquista adesso
Autore Franco Nugnes