Test Pirelli: Leclerc ha completato quasi due GP e mezzo sulla Ferrari al Ricard

condivisioni
commenti
Test Pirelli: Leclerc ha completato quasi due GP e mezzo sulla Ferrari al Ricard
Di: Franco Nugnes
20 set 2018, 16:22

Il giovane pilota monegasco ha coperto 129 giri al volante della SF71H nel primo giorno di test Pirelli a Le Castellet dove ha girato con le gomme slick 2019. In pista anche Bottas con la Mercedes che si è fermato a 102 tornate. Domani sarà il turno di Vettel sulla Rossa.

Charles Leclerc ha fatto il stakanovista al Paul Ricard: il giovane monegasco al volante della Ferrari SF71H ha completato ben 129 giri del tracciato che è stato teatro del GP di Francia nella prima delle due giornate di test che la Pirelli ha organizzato a Le Castellet per provare le gomme 2019.

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari

Photo by: Pirelli

Leclerc, pur essendo pilota titolare dell'Alfa Romeo Sauber, è stato invitato da Maurizio Arrivabene, team principal del Cavallino, a prendere confidenza con gli pneumatici che la Casa milanese sta sviluppando per il prossimo anno, visto che sarà il conduttore chiamato ad affiancare Sebastian Vettel nel campionato de mondo 2019.

Charles ha avuto il compito di guidare la Rossa nel primo giorno, mentre domani sarà il turno del tedesco: nonostante le frequentissime soste ai box per provare gomme dalla costruzione diversa, Leclerc ha sommato un chilometraggio quasi pari alla distanza di 2,5 GP!

 

In pista c'era anche la Mercedes con Valtteri Bottas: il finlandese ha messo insieme 102 giri senza problemi e sarà il pilota che dovrà proseguire i collaudi anche domani. La Pirelli ha portato gomme slick non marchiate per cui erano perfettamente anonime per le squadre. I tecnici della Bicocca hanno avuto di trarre indicazioni molto utili alla delibera delle costruzioni che dovrà essere fatta alla FIA il 1 ottobre.

 

Prossimo articolo Formula 1
Giorgio Piola festeggia i 50 anni di F1 con una mostra di disegni a Rapallo

Articolo precedente

Giorgio Piola festeggia i 50 anni di F1 con una mostra di disegni a Rapallo

Prossimo Articolo

Bottas: "Sochi mi piace, vado in Russia non per fare il gregario ma per vincere"

Bottas: "Sochi mi piace, vado in Russia non per fare il gregario ma per vincere"
Carica commenti