Test Hungaroring: la Williams prova il nuovo cambio in carbonio!

condivisioni
commenti
Test Hungaroring: la Williams prova il nuovo cambio in carbonio!
Di:
2 ago 2017, 08:42

Sulla FW40 c'è un retrotreno praticamente nuovo: oltre alla trasmissione in materiali compositi c'è anche una diversa sospensione posteriore. L'obiettivo è di trovare quel grip meccanico che è sempre mancato nelle piste dove serve molto carico.

Luca Ghiotto, Williams FW40, mentre viene riportato dai meccanici Williams ai box
Luca Ghiotto, Williams FW40, mentre viene riportato dai meccanici Williams ai box
Luca Ghiotto, Williams FW40
Lance Stroll, Williams FW40
Luca Ghiotto, Williams FW40

Dopo Silverstone c'è stato un duro confronto verbale fra Lawrence Stroll e Paddy Lowe, direttore tecnico della Williams. Il papà di Lance, sostanzioso finanziatore del team di Grove, si era lamentato dell'inadeguata competitività della FW40 che nell'ultime gare ha fatto un incredibile salto indietro da quando è stato introdotto il nuovo pacchetto aerodinamico che non sembra aver funzionato secondo le attese.

Il tecnico inglese non ha replicato alle accuse sostenendo che la Williams sta lavorando sodo per dare una svolta alla stagione e che gli effetti del lavoro si vedranno alla ripresa dei GP dopo la sosta estiva. Paddy Lowe sapeva che sarebbe arrivata pronta per i test dell'Hungaroring la prima scatola del cambio in materiali compositi che si accompagna ad una nuova sospensione posteriore.

L'ex tecnico Mercedes, infatti, ha imposto la realizzazione di una trasmissione in carbonio con la doppia pelle come è in uso a Brackley da anni in modo da poter apportare delle modifiche alle sospensioni senza dover sostituitre il cambio che deve avere una vita di sei GP. Questa realizzazione permette di avere un retrotreno molto più rigido che dovrebbe, finalmente, permettere alla Williams di trovare quel carico aerodinamica nel posteriore che le è sempre mancato negli ultimi anni per le flessioni della scatola che era particolarmente miniaturizzata per favorire l'aerodinamica, ma per contro non aveva una grande rigidezza che si ripercuoteva sulla mancanza di grip meccanico che si faceva sentire in particolare sulle piste medio lente.

Lance Stroll ieri e Luca Ghiotto oggi hanno il compito di sgrezzare questa soluzione che permette di utilizzare una sospensione posteriore più moderna come schema pull rod, in linea con quello che hanno fatto i top team.

 

Prossimo Articolo
Test Hungaroring, Day 2, ore 10: Vettel subito in testa, Kubica è quinto

Articolo precedente

Test Hungaroring, Day 2, ore 10: Vettel subito in testa, Kubica è quinto

Prossimo Articolo

Test Hungaroring, Day 2, ore 11: Vettel migliora, in evidenza Norris

Test Hungaroring, Day 2, ore 11: Vettel migliora, in evidenza Norris
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Hungaroring, test di agosto
Sotto-evento Mercoledì
Location Hungaroring
Piloti Luca Ghiotto
Team Williams
Autore Franco Nugnes