Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
124 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
138 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
145 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
159 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
173 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
194 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
257 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
264 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
278 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
285 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
299 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
313 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
320 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
334 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
348 giorni

Test Hungaroring, Giorno 2, Ore 13: Kubica monta le Ultrasoft e porta la Williams al secondo posto

condivisioni
commenti
Test Hungaroring, Giorno 2, Ore 13: Kubica monta le Ultrasoft e porta la Williams al secondo posto
Di:
1 ago 2018, 11:31

Il polacco fa un tempo migliore di quelli ottenuti da piloti titolari nel weekend di gara a parità di condizioni. Norris sale in terza posizione, mentre Giovinazzi con la Sauber è a soli 3 decimi dalla Mercedes con una mescola di svantaggio.

Dopo una prima parte di mattinata del secondo giorno di test collettivi di F1 all'Hungaroring molto impegnata, Kimi Raikkonen ha continuato a girare ma senza cercare alcun crono di rilievo. Non è un caso che il finlandese abbia inanellato ben 67 giri - il più attivo in pista assieme a Brendon Hartley - ma senza migliorare il suo riferimento cronometrico che lo ha piazzato in vetta alla classifica generale sin dalle prime ore della mattinata con un ottimo 1'16"171 ottenuto con gomme Soft.
Questo tempo è stato appena 1 millesimo più lento rispetto al miglior tempo di Vettel nel fine settimana appena trascorso, fatto però segnare con gomme Ultrasoft.

Il miglioramento più significativo delle ultime 2 ore lo ha fatto segnare un Robert Kubica finalmente libero da compiti legati alla valutazione dell'ala 2019. Se nelle prime due ore il polacco ha eseguito il piano legato alla nuova componente aerodinamica, girando con i rastrelli dietro le ruote anteriori per raccogliere dati su vortici e flussi derivanti dall'ala, nelle due ore successive ha potuto montare gomme Ultrasoft e portarsi alle spalle di Raikkonen.

Robert è distante 2"280 dal finlandese della Ferrari, ma c'è comunque un motivo per sorridere: il suo tempo è stato 2 decimi più veloce rispetto al migliore fatto segnare lo scorso fine settimana dai piloti titolari a parità di gomme. Il suo 1'18"451 è migliore dell'1'18"630 di Sergey Sirotkin, ottenuto nelle Libere 3 di sabato scorso.

Lando Norris è salito in terza posizione con la McLaren MCL33 dotata di gomme Soft all'inizio delle ultime due ore. In realtà era salito sino alla seconda posizione, ma poi il tempo di Kubica lo ha fatto scivolare terzo.

Buon passo avanti per Sean Gelael, oggi svincolato dal programma Pirelli che ha dovuto sostenere ieri. L'indonesiano è salito quarto sfruttando un set di gomme Hypersoft, dunque non certo un tempo memorabile, ma utile per prendere confidenza con le mescole più morbide della Pirelli.

Brendon Hartley, invece, sta lavorando per la Pirelli. Non a caso è ultimo nella lista dei tempi della mattinata sfruttando le gomme senza banda di riconoscimento sulle spalle. Quinto tempo per George Russell con la Mercedes W09, che continua a lavorare con l'ala anteriore che proporrà a Spa e a Monza.

Buono il lavoro di Antonio Giovinazzi, sesto al volante dell'Alfa Romeo Sauber C37 dotata di gomme Soft. Il pilota italiano è staccato di appena 3 decimi da Russell che lo precede con la Mercedes. Inoltre, a differenza del pugliese, il britannico ha ottenuto il suo tempo migliore con le gomme Supersoft.

Ora tutti i team osserveranno la pausa pranzo, per poi tornare in pista al termine della sosta e chiudere l'ultimo giorno di test nel corso della stagione sul tracciato dell'Hungaroring.

Test Hungaroring, Giorno 2 - Classifica generale alle ore 13

Pos.  Naz. Pilota Team Vettura Tempo Distacco Giri  Gomme
1 Räikkönen Ferrari SF71H 1:16.171   67 Soft  
2 Kubica Williams FW41 1:18.451 +2.280 38 Ultrasoft  
3 Norris McLaren MCL33 1:18.768 +2.597 48 Soft  
4 Gelael Toro Rosso STR13 1:19.049 +2.878 61 Hypersoft  
5 Russell Mercedes W09 1:19.156 +2.985 56 Supersoft  
6 Giovinazzi Sauber C37 1:19.413 +3.242 64 Soft  
7 Mazepin Force India VJM11 1:20.016 +3.845 27 Medium  
8 Markelov Renault RS18 1:20.054 +3.883 49 Soft  
9 Dennis Red Bull Racing RB14 1:20.177 +4.006 53 Soft  
10 Hartley Toro Rosso STR13 1:20.221 +4.050 67  
Prossimo Articolo
De la Rosa sconsiglia la McLaren a Sainz: "Essere il compagno di una 'bestia' come Alonso è molto difficile"

Articolo precedente

De la Rosa sconsiglia la McLaren a Sainz: "Essere il compagno di una 'bestia' come Alonso è molto difficile"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: la seconda giornata di test all'Hungaroring (in aggiornamento)

Fotogallery F1: la seconda giornata di test all'Hungaroring (in aggiornamento)
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test all'Hungaroring
Sotto-evento Mercoledì
Location Hungaroring
Autore Giacomo Rauli