Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
02 lug
-
05 lug
FP1 in
105 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
120 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
133 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
161 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
168 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
182 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
218 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
225 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
239 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
252 giorni

Red Bull: quanta massa radiante sopra al motore!

condivisioni
commenti
Red Bull: quanta massa radiante sopra al motore!
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
20 feb 2020, 17:46

Per ridurre il pacco dei radiatori montati nelle pance, Adrian Newey ha preferito spostare gran parte dell'impianto di raffreddamento della power unit Honda sul motore. E' una inversione di tendenza che facilita fiancate miniaturizzate.

Non si può dire che l’immagine scattata nel box della Red Bull permetta di vedere l’ultima versione del motore Honda, ma ha certamente un pregio: senza l’engine cover è stato possibile vedere qual è il packaging del motore che i tecnici giapponesi hanno condiviso con i telaisti di Adrian Newey.

Il risultato è stato abbastanza sorprendente, perché sulla RB16 è cresciuta la massa radiante che è stata collocata sopra al 6 cilindri turbo: per miniaturizzare le pance ai lati dell’abitacolo a Milton Keynes hanno preferito portare in coda e, soprattutto, in alto l’impianto di raffreddamento della power unit RA620 H.

Il pacco di radiatori e scambiatore è davvero molto voluminoso, mostrando un’inversione di tendenza nelle scelte, visto che la Ferrari aveva inaugurato la moda di portare quanto più era possibile l’impianto di raffreddamento nelle fiancate per snellire la zona superiore della monoposto per coprire l’ala posteriore il meno possibile.

Ora, invece, si preferisce liberare i flussi nella parte inferiore delle monoposto e non deve sorprendere, quindi, che sulla RB16 giganteggi una “torre” di radiatori ben impaccati sotto all’engine cover…

Prossimo Articolo
Test Barcellona, Day 2: Alfa dalle stalle alle stelle con Kimi

Articolo precedente

Test Barcellona, Day 2: Alfa dalle stalle alle stelle con Kimi

Prossimo Articolo

Horner: "Newey? E' già impegnato sulla monoposto 2021"

Horner: "Newey? E' già impegnato sulla monoposto 2021"
Carica commenti