Ferrari: Leclerc in perfetta forma con quattro chili in meno

Il pilota monegasco ha cambiato preparazione e alimentazione nel corso dell'inverno: il giovane ferrarista è veramente tirato a lucido con quattro chili di peso in meno, ma con una massa muscolare in più.

Ferrari: Leclerc in perfetta forma con quattro chili in meno

A Barcellona non è passata inosservata la forma fisica di Charles Leclerc. Il monegasco durante la pausa invernale ha lavorato per migliorare il suo rendimento, intervenendo su preparazione e alimentazione.

Rispetto al 2019 ha perso più di 4 chilogrammi, recuperandone poi una parte con massa muscolare. Nulla è stato lasciato al caso in vista della sua seconda stagione in rosso, ed anche la percorrenza completata nel primo giorno di prove (614 i km percorsi ieri) hanno confermato una forma perfetta.

“Il primo obiettivo che voglio raggiungere quest'anno è poter arrivare a fine stagione ed essere certo di non aver perso nessuna opportunità – ha confermato Charles - se ripenso al 2019 so che ho lasciato per strada punti e risultati, e vorrei migliorare molto su questo fronte. Poi, in merito ai traguardi assoluti a cui potremo ambire, ci vorrà ancora un po' di tempo per capire”.

Leclerc ha parlato anche di un obiettivo particolare legato al progetto SF1000.
“Vogliamo che la monoposto possa ampliare la finestra di setup – ha rivelato – in modo da funzionare con assetti anche un po' diversi. Il motivo principale legato a questa scelta è che lo scorso anno siamo andati molto bene su alcune piste e meno su altre, ma se avremo questa maggiore flessibilità sarà anche un aiuto nella ricerca del setup ideale per me e Sebastian, visto che non abbiamo lo stesso stile di guida”.

Nella prima giornata di attività in pista ha colpito anche vedere Leclerc impegnato a prendere appunti su un taccuino (immortalato dalle telecamere), un’immagine che ha riportato alla memoria il Sebastian Vettel del 2015, appena arrivato nel box Ferrari.
“C’è molto lavoro da fare – ha spiegato Charles – e prendo nota delle osservazioni e dei commenti. Quando arrivo al briefing serale devo commentare oltre 100 giri di prove, e c’è il rischio di confondersi, quindi meglio prendere nota per poter ricordare tutto ed essere più precisi con gli ingegneri”.

Charles Leclerc, Ferrari in garage
Charles Leclerc, Ferrari in garage
1/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000 in garage
Charles Leclerc, Ferrari SF1000 in garage
2/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari in garage
Charles Leclerc, Ferrari in garage
3/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari in garage
Charles Leclerc, Ferrari in garage
4/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio del volante di Charles Leclerc, Ferrari
Dettaglio del volante di Charles Leclerc, Ferrari
6/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/16

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/16

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Meccanici della Ferrari lavorano sulla Ferrari SF1000 di Charles Leclerc
Meccanici della Ferrari lavorano sulla Ferrari SF1000 di Charles Leclerc
11/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari in garage
Charles Leclerc, Ferrari in garage
14/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
16/16

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari: prove di flessione sull'ala anteriore della SF1000
Articolo precedente

Ferrari: prove di flessione sull'ala anteriore della SF1000

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: Test Barcellona, Giorno 2

Fotogallery F1: Test Barcellona, Giorno 2
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021