Binotto: "Mercedes non va battuta sulle regole, ma in pista"

Il team principal Ferrari non attacca la Mercedes, ma vuole valutare il DAS dando fiducia al ruolo legislativo della FIA. "Se darà un vantaggio prestazionale lo proveremo anche noi, ma non prima di metà stagione". "Chiederemo dei chiarimenti per capire la filosofia del sistema".

Binotto: "Mercedes non va battuta sulle regole, ma in pista"

Mattia Binotto ha smorzato le polemiche sul caso DAS, almeno per quanto riguarda la posizione della Ferrari.

L’intenzione del team principal del Cavallino è comprendere il sistema, valutandone il potenziale per decidere se può essere o meno un’area in cui investire risorse. Per il resto Binotto ha confermato piena fiducia nel lavoro della FIA, a cui spetta il compito di valutare legalità e sicurezza del sistema portato in pista ieri a Barcellona dalla Mercedes.

“Da parte nostra sarà un passo obbligato quello di valutare se sviluppare o meno un progetto simile e capire se ci potrebbe garantire o meno un vantaggio in termini di prestazioni – ha spiegato Binotto - al momento non abbiamo questa comprensione del dispositivo".

"Ma anche qualora decidessimo di introdurlo sulla nostra monoposto, non sarà comunque possibile farlo nella prima metà di stagione, perché c’è bisogno di un nuovo concetto di design, progettazione, produzione e omologazione, ed è un processo lungo. Dobbiamo rendere la vita difficile ai nostri avversari, ma non credo che la Mercedes vada affrontata tanto sul fronte regolamentare, bensì in pista”.

 

Binotto non ha preso posizione sulla legalità del sistema:
“Ho visto che ci sono molte discussioni al riguardo ma personalmente non ho esaminato in dettaglio di cosa si tratta. Ci fidiamo totalmente della FIA e del loro modo di valutare e giudicare questioni tecniche come questa".

"Non abbiamo ancora parlato con i tecnici della Federazione Internazionale, chiederemo dei chiarimenti che sono importanti per noi al fine di capire la filosofia del sistema, ma come ho detto non si tratta di uno scontro con la FIA, ci fidiamo del loro lavoro”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
1/14

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastien Vettel, Ferrari

Sebastien Vettel, Ferrari
2/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/14

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Norbert Vettel nel garage della Ferrari

Norbert Vettel nel garage della Ferrari
4/14

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala posteriore
5/14

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista
6/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista
7/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista
8/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 fermo in pista
9/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/14

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

I freni anteriori della Ferrari SF1000

I freni anteriori della Ferrari SF1000
11/14

Foto di: Giorgio Piola

Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 nel garage

Sebastien Vettel, Ferrari SF1000 nel garage
12/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastien Vettel, Ferrari

Sebastien Vettel, Ferrari
13/14

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/14

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Test Barcellona, Day 3: Mercedes quasi da record, Ferrari KO

Articolo precedente

Test Barcellona, Day 3: Mercedes quasi da record, Ferrari KO

Prossimo Articolo

Bottas: "Sarà dura per gli altri copiare il DAS Mercedes"

Bottas: "Sarà dura per gli altri copiare il DAS Mercedes"
Carica commenti
Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021
F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021