Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
28 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
100 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
107 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
138 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
02 set
Prossimo evento tra
187 giorni
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
222 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
279 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
288 giorni

Test F1 Abu Dhabi: Vandoorne beffa Alonso a fine mattinata

La riserva della Mercedes si è portata al comando nel finale, staccando di quasi tre decimi lo spagnolo della Renault. Bene anche de Vries e Vips, terzo e quarto. Shwartzman invece è ottavo con la Ferrari, Mick Schumacher 14esimo con la Haas. Tsunoda "bacia" le barriere ed è nono con l'AlphaTauri.

condivisioni
commenti
Test F1 Abu Dhabi: Vandoorne beffa Alonso a fine mattinata

La Mercedes sembra non voler lasciare neppure le briciole alla concorrenza. Sebbene oggi in pista ci siano la riserva Stoffel Vandoorne e l'esordiente assoluto in Formula 1, Nyck de Vries, le due Frecce Nere hanno chiuso al primo ed al terzo posto la sessione mattutina dei test di Abu Dhabi.

Il pilota olandese ha complatato 64 tornate al volante della W11, con un best di 1'37"206, tempo più alto di circa 2" rispetto alla pole di sabato di Max Verstappen, che gli ha permesso di scavalcare di poco meno di tre decimi l'uomo più atteso della giornata, ovvero Fernando Alonso, che con la sua Renault è l'unico altro pilota ad essere sceso sotto all'1'38" con un 1'37"496 realizzato nel migliore dei suoi 54 giri.

De Vries invece è più staccato, essendosi fermato a 1'38"303. E nella sua scia c'è un ragazzo che sicuramente promette bene, ovvero Juri Vips, bravo a portare la Red Bull in quarta posizione in 1'38"401. Una prestazione oltre quattro decimi migliore rispetto a quella del più esperto Sebastien Buemi, sesto, che è anche finito a muro in mattinata.

Così come contro le barriere, ma senza fare particolari danni, ci è finito anche il cinese Guan Yu Zhou, quinto con l'altra Renault in 1'38"586. E a "baciarle" c'è andato anche un altro dei piloti più attesi, ovvero Yuki Tsunoda, al momento nono con l'AlphaTauri, che nei prossimi giorni dovrebbe annunciarlo come titolare per il 2021. Entrambi comunque hanno ripreso senza problemi.

Davanti al giapponese ci sono poi un veterano come Robert Kubica, settimo con l'Alfa Romeo, e Robert Shwartzman, che oggi sta vivendo la sua prima giornata al volante della Ferrari SF1000. Il pilota russo al momento è distante di oltre due secondi dal miglior tempo di Vandoorne. Per lui fin qui ci sono stati 57 giri.

Decimo tempo per l'altra Ferrari, quella dell'uomo del simulatore Antonio Fuoco, che ha preceduto di poco Callum Ilott, vice campione di Formula 2 che oggi è al volante dell'Alfa Romeo. Piuttosto attardato invece Mick Schumacher: il futuro pilota della Haas è solo 14esimo, con un ritardo di quasi 3".

Il tedesco sta confermando anche oggi il suo approccio "diesel" e per il momento si trova alle spalle anche di Marino Sato, convocato a sorpresa dall'AlphaTauri, e della Williams di Jack Aitken, con alle sue spalle solamente l'altra FW43 del development driver Roy Nissany.

La tabella dei tempi a fine mattinata

POS. Pilota Vettura Tempo Giri
1. Stoffel Vandoorne Mercedes W11 1'37"206 64
2. Fernando Alonso Renault R.S.20 1'37"496 54
3. Nick De Vries Mercedes W11 1'38"303 58
4. Juri Vips Red Bull RB16 1'38"401 50
5. Guanyu Zhou Renault R.S.20 1'38"586 40
6. Sebastien Buemi Red Bull RB16 1'39"077 29
7. Robert Kubica Alfa Romeo C39 1'39"236 34
8. Robert Shwartzman Ferrari SF1000 1'39"271 57
9. Yuki Tsunoda AlphaTauri AT01 1'39"328 60
10. Antonio Fuoco Ferrari SF1000 1'39"508 56
11. Callum Ilott Alfa Romeo C39 1'39"696 42
12. Marino Sato AlphaTauri AT01 1'39"970 65
13. Jack Aitken Williams FW43 1'39"971 45
14. Mick Schumacher Haas VF-20 1'40"106 53
15. Roy Nissany Williams FW43 1'40"400 39
Fisichella: "Nel 2009 scelsi con il cuore andando in Ferrari"

Articolo precedente

Fisichella: "Nel 2009 scelsi con il cuore andando in Ferrari"

Prossimo Articolo

"Cavallino senza fili", il libro su Vettel di Alberto Antonini

"Cavallino senza fili", il libro su Vettel di Alberto Antonini
Carica commenti
Ricciardo: un triennale con McLaren che sa di scelta obbligata Prime

Ricciardo: un triennale con McLaren che sa di scelta obbligata

Il 2021 rappresenterà la stagione dell'ennesimo cambiamento per Daniel Ricciardo dopo aver concluso una sterile avventura in Renault, ma la scelta della McLaren è stata obbligata per mancanza reale di alternative al vertice?

La storia di... Lewis Hamilton Prime

La storia di... Lewis Hamilton

Con sette titoli iridati, è amato quanto temuto per la sua impeccabile bravura al volante nell'era moderna dei motori mondiali. Lui è Lewis Hamilton, un personaggio figlio del suo tempo, icona e leggenda vivente della Formula 1 e portabandiera di ideali e messaggi positivi. Ripercorriamo la sua storia

Come Albon vuole lottare per uscire dal limbo della Red Bull Prime

Come Albon vuole lottare per uscire dal limbo della Red Bull

Alex Albon ha affrontato i media per la prima volta da quando ha perso il suo sedile in Red Bull alla fine del 2020, costretto così a lasciare la Formula 1. In passato ha già risalito la china dopo una battuta d’arresto, quindi ecco cosa deve fare per ritornare.

Formula 1
24 feb 2021
Red Bull RB16B: il motore Honda sarà una sorpresa Prime

Red Bull RB16B: il motore Honda sarà una sorpresa

Red Bull decide di evolvere i concetti già visti nel corso del 2020 per la sua RB16B, vettura che verrà affidata a Sergio Perez e Max Verstappen per la stagione 2021 di Formula 1. Andiamo a scoprire tutti i dettagli tecnici e sportivi del team di Milton Keynes

Formula 1
24 feb 2021
McLaren stretta un azzardo dopo l'esperienza size zero? Prime

McLaren stretta un azzardo dopo l'esperienza size zero?

Con l'adozione della power unit Mercedes la MCL35 ha potuto beneficiare di un impianto di raffreddamento più efficiente che ha permesso di ridurre le masse radianti e, quindi, le pance. A Woking, però, la storia recente insegna che hanno spesso esagerato con soluzioni estreme che hanno causato problemi di affidabilità. E non è detto che un trapianto di motore su una monoposto esistente risulti facile al primo colpo.

Formula 1
23 feb 2021
Giovinazzi: tutto quello che serve per continuare in Formula 1 Prime

Giovinazzi: tutto quello che serve per continuare in Formula 1

Antonio Giovinazzi si gioca in questa stagione la sua permanenza in Formula 1. Cerchiamo di capire da chi si deve guardare il pilota di Martina Franca, quali possono essere i possibili scenari futuri e come può garantirsi una riconferma per i prossimi anni.

Formula 1
23 feb 2021
Alfa Romeo C41: evoluzione nel segno della continuità Prime

Alfa Romeo C41: evoluzione nel segno della continuità

L'Alfa Romeo C41 non è certamente tra le monoposto più rivoluzionarie della storia della Formula 1. A livello visivo, l'unica vera grande modifica riguarda il muso anteriore, ora più snello anche se non così estremo per concezione. L'ombra della C39 della passata stagione è molto presente sulla monoposto 2021

Formula 1
23 feb 2021
Red Bull: la visione a lungo termine dietro l'accordo con Honda Prime

Red Bull: la visione a lungo termine dietro l'accordo con Honda

L'accordo tra la Red Bull e la Casa giapponese per gestire in autonomia le power unit Honda a partire dal 2022 avrà benefici anche a lungo termine consentendo al team diretto da Horner di giocare allo stesso livello dei costruttori generalisti.

Formula 1
22 feb 2021